La via del male

Titolo: La via del male
Autore: Robert Galbraith
Editore: Salani
Anno: 2016
Pagine: 583
Prezzo: 18,60

Trama:
Quando un misterioso pacco viene consegnato a Robin Ellacott, la ragazza rimane inorridita nello scoprire che contiene la gamba amputata di una donna. L'investigatore privato Cormoran Strike, il suo capo, è meno sorpreso, ma non per questo meno preoccupato. Solo quattro persone che fanno parte del suo passato potrebbero esserne responsabili - e Strike sa che ciascuno di loro sarebbe capace di questa e altre indicibili brutalità. La polizia concentra le indagini su un sospettato, ma Strike è sempre più convinto che lui sia innocente: non rimane che prendere in mano il caso insieme a Robin e immergersi nei mondi oscuri e contorti degli altri tre indiziati. Ma nuovi, disumani delitti stanno per essere compiuti, e non rimane molto tempo...

Recensione:
La scrittura della Rowling, si sa, non delude mai, sia che parli del famoso maghetto, o che si immerga in un thriller investigativo, riesce a coinvolgere il lettore, dalla prima all’ultima pagina.
Giunti al terzo libro di questa serie, con protagonista il famoso Cormoran Strike, investigatore ormai sull’onda del successo, dopo aver risolto due casi divenuti clamorosi, o almeno, così dovrebbe essere… in realtà, il suo studio investigativo, non gode di così tanto successo, e gli affari precipitano ancora di più, dopo che nel suo ufficio, viene recapitato un pacco per Robin, la sua segretaria/socia/collega, un pacco dal contenuto alquanto orripilante!
E così inizia un nuovo caso per i due bizzarri protagonisti, e questa volta i sospettati sono ben quattro, quattro vecchie conoscenze di Comoran.
Devo dire che, con tutti i sospettati creati dalla Rowling, mi sono ritrovata un tantino confusa, all’inizio faticavo a distinguere chi fosse chi, chi avesse commesso che cosa, perché non riuscivo ad associare i nomi, ai crimini passati.
Per il resto, il romanzo è molto buono, un thriller mozzafiato che, ancora una volta segue nel dettaglio il caso, basandosi sui pensieri di entrambi i protagonisti, ma questa volta, anche del colpevole, che sembra essere particolarmente interessato a Robin.
Il dubbio rimane, fino alla fine, e di conseguenza, solo nel finale viene rivelata la verità, e come ogni giallo/thriller/poliziesco che si rispetti, il vero colpevole è sempre una sorpresa.
Oltre all’interessante, anche se alquanto macabro, caso in sé, la Rowling approfondisce ancor di più il rapporto tra Cormoran e Robin, che diventa sempre più complesso e intricato.
Lei sta per convolare a nozze, e lui cerca di allontanarla dal lavoro, per evitare di metterla ancora di più in pericolo, e tra loro le cose si fanno sempre più difficili.
Viste le battute finali, però, sono alquanto curiosa di scoprire cosa succederà prossimamente tra i due!

Valutazione:
3 ½


4 commenti:

  1. Avevo letto il primo libro senza grandi entusiasmi, però la tua recensione mi spinge a dare un'altra possibilità a questa serie lol

    RispondiElimina
  2. Il primo libro mi piacque moltissimo mentre il secondo l'ho trovato sì, carino ma niente di speciale. Infatti sono indecisa su questo terzo libro !

    RispondiElimina
  3. Non vedo l'ora di leggerlo! E sono curiosa di scoprire cosa succederà tra Cormoran e Robin *w*

    RispondiElimina
  4. Di questa serie ho letto i primi due , non mi hanno fatta impazzire devo ancora decidere se continuare la serie :)

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)