La terra delle storie - Il ritorno dell'incantatrice | Questo libro potrebbe farvi male | Il viaggio di Lili e Po

Titolo: La terra delle storie - Il ritorno dell'incantatrice
Autore: Chris Colfer
Editore: Mondadori
Genere: Ragazzi
Serie: La terra delle storie #2
Anno: 2015
Pagine: 616
Prezzo: 15,00

Trama:
Ma come si può far finta di niente dopo aver scoperto che il mondo delle fiabe esiste davvero e la nonna è la Fata Madrina di Cenerentola? Del resto, la nonna non si fa viva da tanto, troppo tempo: i gemelli cominciano a essere in pensiero. E ne hanno ogni ragione, perché nella Terra delle Storie è tornata l'Incantatrice - la fata che ha maledetto la Bella Addormentata - per compiere la sua vendetta e ha rapito la mamma dei gemelli. Alex e Conner devono tornare nel mondo delle fiabe a tutti i costi. Per fortuna lì hanno lasciato tanti amici, Jack e Riccioli d'Oro, Cappuccetto Rosso e Ranocchietto... perché solo con una buona squadra si può sperare di sconfiggere la nemica più temibile. 

Recensione:
Come sapete, spesso leggo libri per ragazzi, nonostante l’età mi piacciono moltissimo e come avevo già detto in un'altra recensione, pur essendo indirizzati ad un pubblico più giovane, spesso e volentieri sono mille volte meglio di alcuni libri per adulti, perché ne vengono curati maggiormente i dettagli, e hanno valori importanti da comunicare, (oltre al fatto che illustrazioni e cover rendono il libro spesso ancora più bello e prezioso.)
Quello di cui vi parlo oggi, è il secondo volume della serie La terra delle storie, scritta da Chris Colfer, famoso per aver recitato in Gleek.
L’avventura a cui i due ragazzi protagonisti devono prendere parte, questa volta, sarà davvero importante, perché c’è di mezzo la vita della loro mamma, rapita dalla cattivissima Malefica, strega della famosa fiaba  La bella addormentata nel bosco.
Ai due fratelli, nella missione, si uniscono altri personaggi: Ranocchietto, Jack (di Jack e il fagiolo magico), Cappuccetto rosso e Riccioli d’oro (quella dei tre orsi), e sarà per l’aggiunta di questi personaggi, che rendono il viaggio più divertente ed entusiasmante, che ho trovato, rispetto al primo libro, questo, ancora più carino, dinamico e movimentato.
Ci sono poi personaggi nuovi, a partire appunto da Malefica, fino ad Ursula, cattiva strega della Sirenetta, alla matrigna di Cenerentola, accompagnata dalle sorellastre.
Ciò che mi è piaciuto, sia in questo, che nel primo romanzo, un po’ come succede nel telefilm Once Upon a Time, è lo scavare dietro ai personaggi cattivi, approfondendo la loro vita, in modo da portare alla luce le motivazioni che stanno alla base delle loro azioni, e che fanno capire il motivo, per cui sono diventati dei “Villain”. Questa è una cosa che mi è piaciuta moltissimo, perché è un approfondimento di questi personaggi, che abbiamo sempre conosciuto come “cattivi”, senza sapere se c’è qualcosa in particolare che li ha spinti a diventare così, o se la cattiveria regna nei loro cuori da sempre.
Lo stile, come nel primo libro, è scorrevole,  semplice ma piacevole e le ambientazioni sono abbastanza curate, e soprattutto diversificate, visto che il Regno delle Storie è davvero ampio e ospita tanti reami, e soprattutto, tanti personaggi, che hanno imparato ad amare i due fratelli, e per cui non ci pensano un attimo a dar loro una mano, nel folle salvataggio della loro mamma.
E il finale? Beh, devo dire che non me lo aspettavo proprio, ed ora sono super curiosa di leggere il terzo libro!
Valutazione:
4/e mezzo
Titolo: Questo libro potrebbe farvi male
Autore: Pseudonymous Bosch
Editore: Mondadori
Serie: Il titolo di questo libro è segreto #3
Anno: 2014
Pagine: 318
Prezzo: 10,00

Trama:
"Tra le pagine di questo libro è nascosto il segreto del cioccolato più buono del mondo. Le vostre papille gustative fremeranno di piacere! Il vostro palato gorgheggerà! Oh, no, accidentalmente vi ho fatto venir voglia di leggere questo libro? Be', io vi avverto: le cose più squisite non fanno mai bene e questa storia è particolarmente succulenta!" P.B. Già, perché in questa vicenda che farà la gioia del vostro dentista, la madre di Cass viene rapita dal malvagio chef pasticcere e cioccolatiere, il Senor Hugo! Il riscatto... be', non può essere che il leggendario "diapason culinario" (creato da uno stregone azteco per mescolare la cioccolata dell'imperatore e capace di conferire al cibo qualunque sapore). Riusciranno Cass e Max-Ernst a trovare il magico strumento prima che sia troppo tardi? Se la storia vi tenta... assaggiate pure, ma ricordate: questo libro vi farà male.

La ricetta perfetta per un disastro:
1 segreto
2 rapimenti
3 ragazzini disperati
6 leoni mangia uomini
100 scimmie che producono cioccolato

e 1 chef malvagio


Recensione:
"Il titolo di questo libro è segreto", primo volume della serie, l’avevo scoperto casualmente nella biblioteca del paesino in cui vado in montagna, alcune estati fa, ma dopo i primi due libri, mi ero un po’ dimenticata di proseguire questa serie.
Almeno fino a qualche settimana fa, quando sono riuscita a recuperare in terzo libro.
Si, perché questa serie, purtroppo, non è molto conosciuta, ed è un vero peccato, perché io la trovo geniale.
Con questo terzo libro, ci avventuriamo nuovamente nel mondo creato da Pseudonymous Bosch, misterioso autore di questi libri per ragazzi, basati sui cinque sensi.
In questo caso, parliamo del gusto, e in modo particolare, al centro del libro, c’è l’irresistibile cioccolato, che metterà in pericolo Max-Ernest e Cass, i due ragazzini protagonisti, e i loro amici.
Come nei primi due libri, anche qui, ad arricchire la storia, già di per sé interessante e divertente, ci sono i dettagli bizzarri di cui l’autore ci vuole mettere a conoscenza, le sue interruzioni nella narrazione, pagine strappate o “rubate” da misteriosi personaggi, chicche particolari (tipo il ricettario alla fine della storia, o i 100 saluti in lingua diversa di Max-Ernest), insomma, questa serie è davvero sorprendente, bizzarra e simpatica, difficilmente ci si annoia nella lettura.
In tutto questo, prosegue l’avventura dei due protagonisti, e anch’essi danno un tocco in più alla storia, perché hanno dei caratteri molto particolari. Abbiamo un ragazzino allergico a tutto, e una survivalista, alle prese con una cattivissima banda di cattivi, che non si fa scrupoli pur di ottenere ciò che vuole.
E per quanto riguarda Cass, veniamo a scoprire anche qualcosa in più sulla sua infanzia, dopo aver scoperto nel libro precedente una verità importante su di lei.

Insomma, è una serie davvero imperdibile, di cui tutti, e ripeto, TUTTI, dovrebbero venire a conoscenza, perché non ho mai letto altro di così bizzarro, e particolare, e soprattutto, divertentissimo!
Valutazione:
4

Titolo: Il viaggio di Lili e Po
Autore: Lauren Oliver
Editore: Piemme
Collana: Battello a Vapore
Anno: 2012
Pagine: 300
Prezzo: 16,00

Trama:
Dalla morte di suo padre, la perfida matrigna di Lili la costringe a vivere relegata nella soffitta di casa. Una sera, però, dal buio appare un piccolo fantasma di nome Po e i due ragazzini fanno subito amicizia. Nello stesso momento, Will, un apprendista alchimista, scambia per sbaglio la cassetta che contiene il più potente incantesimo del mondo con quella delle ceneri del padre di Lili. L'errore di Will avrà incredibili conseguenze anche su Lili e Po, incrociando i loro destini e conducendoli in uno straordinario viaggio insieme. 

Recensione:
Dopo Delirium e Finalmente ti dirò addio, mi sono buttata a capofitto in un altro libro della Oliver, probabilmente meno conosciuto, e per ragazzi, uscito nel 2012 per Piemme – Battello a Vapore.

Ero molto incuriosita da questa storia, ed avevo anche un ottimo presentimento al riguardo, perché devo dire che, i libri per ragazzi che ho letto ultimamente, non mi hanno mai deluso.
E così è stato anche per questo libro, che presenta una storia molto particolare, perché Lili, la bambina protagonista, compie un’avventura piuttosto bizzarra, in compagnia di un personaggio ancora più bizzarro, ovvero Po, un fantsmino. I due partono di nascosto dalla matrigna di Lili, che ovviamente l’ha rinchiusa in soffitta, per compiere una missione molto importante, e sulla strada, troveranno numerosi altri personaggi, che in qualche modo sono tutti collegati all’avventura di Lili e Po, anche se per motivi diversissimi.

Ciò mi è piaciuto di più della storia, è proprio il coinvolgimento che hanno i personaggi, perché l’autrice ha trovato il modo perfetto per intrecciare le vite di tutte le sue creature (e di certe scatole di legno), creando una storia strana, ma allo stesso modo divertente e simpatica.
Davvero un ottimo libro per ragazzi, a parte la storia in sé che mi è piaciuta tanto, le descrizioni aiutano molto la Oliver in questo romanzo, perché sono vivide, ricche di particolari, descrizioni perfette per riuscire a  vedere la storia davanti ai propri occhi, e di conseguenza viverla a tutto tondo.
Valutazione:
4

2 commenti:

  1. Anch'io adoro la serie La terra delle storie, ma nonostante ciò non ho ancora letto il terzo! Shame on me.

    RispondiElimina
  2. La serie di Colfer è davvero magica, anche se secondo me resta una copia della saga La vera storia di Tom Trueheart xD la serie di Bosch e il libro della Oliver mi sono piaciuti molto!

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)