Quattro giorni dopo

Titolo: Quattro giorni dopo
Autore: Sarah Lotz
Editore: Nord
Anno: 2016
Pagine: 379
Prezzo: 18,00

Trama:
Due anziane vedove, un medico, un blogger spregiudicato, un ex poliziotto, una giovane steward, un marito infedele: ognuno di loro nasconde segreti oscuri. E la verità verrà a galla quando saranno messi di fronte all’impossibile…Ai tremila passeggeri della Beautiful Dreamer, partiti da tre giorni per una crociera nel mar dei Caraibi, sembra davvero di vivere un sogno. Il quarto giorno, però, i motori all’improvviso smettono di funzionare, così come tutti i sistemi di comunicazione. Alla deriva in mezzo all’oceano, con le scorte di cibo e acqua che iniziano a scarseggiare e senza nessuna traccia di una missione di salvataggio, la situazione sembra volgere al peggio. Eppure non è finita. Una donna viene infatti trovata morta nella sua cabina e diverse persone lamentano i primi sintomi di una strana malattia. L’equipaggio cerca di mantenere la calma, tuttavia sempre più passeggeri vengono presi dal panico, mentre qualcuno arriva addirittura a ipotizzare che non ci sia niente di casuale in quell'avaria. Ma chi avrebbe potuto sabotare la nave? E per quale motivo, poi? Una sola cosa è certa: più passa il tempo, più nella mente di tutti si insinua il dubbio che qualcuno – o qualcosa – stia tramando nell’ombra perché nessuno esca vivo di lì…

Recensione:
Non ho letto l'altro romanzo dell'autrice, Il segno, anche se ho letto pareri molto positivi, e soprattutto ha avuto un enorme successo, ma questo "Quattro giorni dopo", aveva una trama davvero intrigante che non potevo assolutamente lasciarmelo scappare.
La storia parla appunto di cosa succede dopo quattro giorni di crociera, una crociera lussuosa e da sogno, che improvvisamente diventa un incubo, quando la nave si blocca, chissà dove.
Sia l'equipaggio che i passeggeri non hanno notizie certe su cosa sia accaduto alla nave nè su dove si trovino, sono praticamente isolati, perchè rete, collegamenti telefonici e wifi non funzionano.
In mezzo a questo macello, diversi personaggi si intrecciano e danno vita a questa storia, che diventa subito un incubo, perchè restare isolati, con le scorte di cibo che diminuiscono e per di più con un virus intestinale che si diffonde per tutta la nave, non è affatto una cosa piacevole!

Devo dire che è un romanzo molto particolare, come ho detto, la trama mi incuriosiva un sacco, ma non mi aspettavo fosse strutturato e raccontato in modo diverso. Non saprei ben definire il genere di questo romanzo, perchè vira tra il thriller e il paranormale, perchè sì, un po' di paranormale c'è, di fatti il "guasto" alla nave, non è ben chiaro se sia di tipo "comune" o abbia a che fare con delle forze misteriose.
Ho divorato tre quarti del libro senza nemmeno rendermene conto, perchè l'atmosfera di panico e disperazione che si respira, il mistero dietro l'isolamento della nave, rendono il libro scorrevolissimo, e soprattutto spingono il lettore a leggere e leggere, troppo curioso di sapere cosa succederà dopo. Però, c'è un ma.
Il "ma", riguarda infatti il finale, che purtroppo, non mi ha convinto pienamente. Assume infatti una piega assolutamente inaspettata, quanto inspiegabile,  e devo dire che, avrei preferito se l'autrice avesse compiuto scelte differenti riguardo la fine di questa storia...ma non posso dire di più, altrimenti rischierei di fare qualche spoiler!

A parte il finale, unica nota stonata del romanzo, il libro è scritto davvero bene, uno stile pulito e semplice, ma molto scorrevole. I personaggi principali, sono diversissimi tra loro, e l'autrice mostra anche come essi, così diversi tra loro, reagiscano di fronte allo stato di panico e pazzia in qui si trovano. 
Mistero si unisce al sovrannaturale, e lascia il lettore con il fiato sospeso, per tutta la durata della storia.
Davvero un gran peccato per il finale, che mi ha lasciata un po' con l'amaro in bocca, altrimenti avrei dato un voto molto più alto!

Valutazione:
♥♥♥/e mezzo

5 commenti:

  1. In libreria ho "Il segno", volevo prendere anche questo ma i commenti sul finale deludente mi hanno trattenuta dal farlo :)
    Spero di beccarlo in edizione economica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh è un peccato, perchè il resto del libro è davvero bello!

      Elimina
  2. Finale deludente a parte, mi hai fatto aggiungere un libro alla TBR xD

    RispondiElimina
  3. Ops... io l'ho preso un pò di tempo fa, era in promozione "Ebook"
    Devo ancora leggerlo, però da come leggo il finale delude non poco...
    La trama mi aveva incuriosito moltissimo, chissà vedremo quando lo leggerò.

    RispondiElimina
  4. Ho questo libro in lista da un po', anche se il finale lascia in sospeso penso che gli darò comunque una possibilità.

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)