Gotham (stagione 1 e 2)


Titolo: Gotham
Anno: 2014 - in produzione
Stagioni: 2 - in corso
Paese: Usa
Cast: Benjamin McKenzie, Donal Lougue, Robin Lord Taylor , David Mazouz, Carmen Bicondova, Sean Pertwee, Cory Michael Smith, Erin Richards, Jada Pinkett Smith, Drew Powell, Morena Baccarin

Trama (presa da Coming Soon):
Cresciuto nella periferia di Gotham City, James Gordon ha visto sempre la città come una metropoli affascinante ed emozionante, dove un tempo il suo defunto padre servì e riscosse successo come procuratore distrettuale. Ora, due settimane dopo aver ottenuto l’incarico di detective, Gordon sta vivendo il suo sogno, sebbene speri di riportare la città a quell’immagine pura che ricorda di quando era bambino. Coraggioso, onesto, pronto a mettersi in gioco, il nuovo detective è affiancato all’esuberante ma scaltro Harvey Bullock, una leggenda della polizia, con il quale deve indagare su uno dei crimini più eclatanti degli ultimi tempi: l’assassinio dei miliardari Thomas e Martha Wayne. Sulla scena del delitto, Gordon incontra l’unico superstite: il figlio tormentato degli Wayne, Bruce, nei confronti del quale il giovane detective sente un legame inspiegabile. Mosso dal suo dolore, Gordon promette al ragazzo di catturare l’assassino, ma più tempo trascorre nelle strade di Gotham più si rende conto quanto il suo sia un compito arduo e gravato da numerose insidie ed enigmatici nemici.
Ve lo dico subito, l'unico motivo per cui ho iniziato a  vedere Gotham, è per Benjamin Mckenzie, perchè diciamocelo, ai tempi in cui è iniziato The Oc, ero alle medie mi pare, e anche il mio diario, era tappezzato di foto di Ryan Atwood, per cui tutte noi eravamo pazze.
Quindi si, avevo voglia, anni dopo, di rivedere Ben in un ruolo così diverso da quello del suo esordio.                                  Non essendo un amante dei supereroi, della storia di Batman sapevo ben poco, ma posso dire che, dopo le primissime puntate, già mi ero follemente innamorata di questo telefilm, tanto che in un paio di settimane avevo già visto tutte le puntate uscite fino a quel momento, ovvero fino a circa a metà delle seconda stagione, e poi ho aspettato ardentemente che uscissero le altre, fino al season finale di qualche settimana fa.
Non so dire se mi sia piaciuta più la prima o la seconda stagione, probabilmente entrambe allo stesso modo. Non credevo minimamente che questa serie mi  sarebbe piaciuta tanto, e invece ora non faccio altro che consigliarla a tutti!
E' molto diverso dagli altri telefilm "polizieschi", che conosco, qualcosa di totalmente nuovo.
La città di Gotham, è davvero corrotta, quando Jim  Gordon riesce ad entrare in polizia, la situazione è critica, e anche i poliziotti stessi, non fanno nulla per migliorare la  situazione. Per fortuna  arriva lui, e da solo, contro tutto e tutti, si prende in primis la responsabilità di indagare sull'omicidio dei signori Wayne, per conto del figlioletto, che è in cerca di risposte. E il ragazzino, il signorino Bruce, non è altro che il futuro Batman, perchè il telefilm, ripercorre proprio la vita del famosissimo supereroe, molto prima che diventasse Batman.
A parte la storia in sè, la cosa che più mi è piaciuta, e forse più caratterizza il telefilm, è la bizzarria dei personaggi. A parte forse Jim, il più "normale", gli altri personaggi, sono tutti particolarissimi: dall'immortale e superba Fish Mooney, al viscido Pinguino, dalla scaltra Selina, a Nygma che...boh, non saprei neanche come definirlo!
Il personaggio di Oswald Pinguino Cobblepot per esempio, all'inizio lo trovavo irritantissimo, ma con il tempo ho iniziato ad adorarlo, perchè nella sua bizzarria, è uno di quelli strutturati meglio, in modo davvero impeccabile.
Per quanto riguarda Jim invece, tra canotte bianche, che lo fanno subito tornare ad essere Ryan Atwood, e risse stratosferiche, il poveretto non ha mai un attimo di pace, ma in compenso non si abbatte mai.  Mi piace molto vedere ben McKenzie, vestire i panni di questo personaggio, lo trovo molto bravo, è un poliziotto che crede fermamente nella legge e nella giustizia, nelle prime puntate, ma poi si rende conto che spesso anche lui deve scendere a compromessi, e si trova molto combattutto con sè stesso, tra ciò che è giusto, e ciò che non lo è, ma spesso risulta inevitabile.
 E' detestato dalla popolazione di Gotham, quasi quanto  Bruce che, povero, anche per lui una puntata tranquilla, non c'è. Per fortuna c'è Alfred al suo fianco, dai mille talenti!
Gotham, ritrovo di pazzi, sporca,  con i suoi vicoli poco raccomandabili, i palazzoni fatiscenti, e un cielo costantemente nero, anche con il sole (avete notato?).
Insomma, vivere lì è un incubo!
Il season finale della prima stagione, è stato interessantissimo, e la seconda non è stata da meno, entrambe ricchissime di colpi di scena, puntate ricche di azione e adrenalina. Personaggi che se ne vanno, altri che arrivano, tutti pazzi e originalissimi, 
Per quanto riguarda la seconda stagione, ci si concentra maggiormente sul personaggio di Bruce, che sta evolvendo e maturando. Ma non è l'unico a subire cambiamenti, perchè anche Jim, dopo le mille disavventure che gli capitano, e il Pinguino, dopo le varie situazioni in cui si trova coinvolto, affrontano cambiamenti nel corso degli episodi.

♥♥♥♥♥
Che dire, mi sono innamorata di questo telefilm!

0 commenti:

Posta un commento

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)