Bates Motel

Titolo: Bates Motel
Paese: Usa
Anno: 2013 - in produzione
Genere: drammatico/thriller
Cast: Freddie Highmore, Vera Farmiga, Mike Vogel, Olivia Cooke, Nicole Peltz, Max Thieriot, Nestor Carbonell, Keegan Connor Tracy.

Trama:
Dopo la morte del padre, vittima apparentemente di un incidente, il 17enne Norman Bates e
sua madre Norma si trasferiscono nella sonnolenta città di White Pine Bay per cominciare
una nuova vita. Norma acquista un motel, mentre un Norman restio incontra i compagni di scuola, tra cui la bella e popolare Bradley e l’eccentrica Emma, affetta da una grave malattia. Entrambi brillanti ed emotivamente complessi, madre e figlio si ritrovano velocemente in una difficile situazione quando il loro lato oscuro viene allo scoperto.

Recensione:
Prima di iniziare questo telefilm, mi ero fatta delle idee ben precise, ma quando ho visto il pilot, ho capito subito che era tutt'altro rispetto a ciò che mi ero immaginata.

Credevo che, essendo incentrato sulla vita di Norman Bates da adolescente, il telefilm fosse ambientato, non dico negli anni del film di Hitchock, ma nemmeno ai giorni nostri. E non mi aspettavo nemmeno così tanti intrecci, mi immaginavo una vita di solitudine e imbarazzi per il giovane Norman, ma solo questioni totalmente legate al suo personaggio, e invece...
Freddie Highmore interpreta benissimo il ragazzo apparentemente normale, ma in realtà molto volubuile, sensibile e leggermente disturbato. All'apparenza calmo e giusto, ma spesso offuscato da eccessi di rabbia improvvisa. Il rapporto di Norman con la madre Norma (che fantasia!), è un pò morboso, nel senso che sono molto legati e lei gli sta sempre con il fiato sul collo, ma meno di quanto mi aspettassi.
La star incontrastata di questa serie tv però, a mio parere, è Vera Farmiga (che tra l'altro somiglia in modo preoccupante all'attrice che interpretava Lynette in Desperate Housewives!). Il suo personaggio è notevolmente complesso e ricco di sfumature che lei riesce appieno ad interpretare. Noram ha un carattere molto particolare, alterna momenti in cui la vediamo recitare una parte con una freddezza calcolata intelligentemente, a momenti in cui prende un respiro e si lascia andare. E allora lì tira fuori lati nascosti di sè, come la sua fragilità, l'essere spaventata dall'idea di rimanere sola, la vulnerabilità e il terrore di perdere il suo amato figlio. 
Per quanto riguarda gli altri attori/personaggi, troviamo Mike Vogel nei panni di un poliziotto. Trovo questo attore molto bravo, perchè mentre lo osservavo in Bates Motel, ho potuto osservarlo contemporaneamente anche nella serie tv Under the Dome, in cui recita la parte di uno dei protagonisti. I due ruoli interpretati da Vogel, sono in qualche modo simili, ma anche diversi (diverse sono le motivazioni che spingono i personaggi a fare ciò che fanno), così mi sono trovata ad amarlo/odiarlo allo stesso tempo.
Troviamo poi il fratellastro di Norman, Dylan , che ho detestato all'inizio, ma rivalutato nel corso della stagione. Poi, ci sono le due ragazze, compagne di scuola di Norman, Emma e Bradley.
Emma, è molto carina, determinata e coraggiosa, abbastanza stramba per accettare (e amare?) Norman. La bionda invece, l'ho trovata abbastanza inutile. È sicuramente carina, ma poco funzionale alla storia per il momento, a parte negli ultimissimi episodi, salta fuori solo di tanto in tanto, ma non è determinante per il telefilm.
Il motel, è abbondantemente macabro, ma anche abbastanza inutile per il momento, nel senso che inizia a funzionare solamente negli ultimi episodi, e gli ospiti sono parecchio discutibili!
Per avere solamente dieci episodi questa prima stagione, ne succedono parecchio di cose!!! Non vi voglio rivelare nulla perchè rischierei da fare parecchi spoiler, e il bello di questo telefilm sono proprio i continui colpi di scena. Non è particolarmente violento, ma se siete facilmente impressionabili, qualche scena cruenta, c'è.E' ricco di suspence e le atmosfere (piove tipo sempre) notturne e isolate del motel, creano tensione. 
Nonostante lo stravolgimento (in parte) della trama originale, e l'innovazione che il regista ha voluto inserire rispetto a Psycho, Bates Motel non è affatto male, mi è piaciuto (la mia puntata preferita è stata la sei!), ed è stato rinnovato a una seconda stagione, perciò deve avere avuto abbastanza successo. 
Sono curiosissima di scoprire che accadrà nella prossima stagione, perchè l'ultima scena dell'ultima puntata, è stata davvero inaspettata, e sono sicura che ci saranno ancora parecchie sorprese ad attenderci!
Non mi resta che augurarvi buona visione, ma soprattutto di non capitare mai in un motel così!!!

Valutazione:
/e mezzo

Trailer




1 commenti:

  1. Non ne avevo sentito parlare ;) ma se ne ho 'occasione lo guardo....mi piace un sacco la trama

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)