Follow Us @soratemplates

03/04/18

Ti ho trovato tra le stelle

Titolo: Ti ho trovato tra le stelle
Autore: Francesca Zappia
Editore: Giunti
Anno: 2018
Pagine: 352
Prezzo: 12,00


Trama:
Nel mondo reale, Eliza Mirk è una ragazza timida e solitaria, la strana della scuola. Online, è Lady Constellation, autrice anonima di un webcomic seguito da milioni di follower. Il computer è la sua tana del Bianconiglio, internet è il suo paese delle meraviglie... Eliza è felice così, la sua web community la fa sentire amata e parte di qualcosa di importante, il mondo reale non le interessa. Poi a scuola arriva Wallace, un ragazzo che scrive fanfiction e non parla con nessuno, ma decide di aprirsi proprio con lei. Insieme a Wallace, Eliza scopre che anche la vita offline vale la pena di essere vissuta. Ma quando accidentalmente la sua identità segreta di Lady Constellation viene svelata al mondo, tutte le sue certezze – online e offline – vanno in frantumi.

Recensione:
Ho acquistato questo romanzo praticamente a scatola chiusa, leggendone recensioni molto positive in giro sul web, ed essendone stata attirata fin da subito dalla carinissima copertina, ma senza informarmici più di tanto.
"Ti ho trovato tra le stelle", penso sia la lettura perfetta se avete amato Fangirl di Ranbow Rowell o Geekerella di Ashley Poston perchè qualcosa in comune con questi due romanzi, questo libro ce l'ha.
Eliza, la protagonista, però, non è una semplice fangirl, ma bensì la creatrice di un fumetto visualizzato, acquistato e amato da milioni di persone. Lei sta "dall'altra parte", è quella che le persone le fa "fangirlare", ed è così che, timida e impacciata, finisce per conoscere Wallace, il nuovo arrivato nella sua scuola, che del webcomic di Eliza, è follemente innamorato.
L'idea di base realizzata dall'autrice, mi è piaciuta moltissimo, ciò che non ho apprezzato appieno, è il modo in cui esagera sulle cose.

Eliza è una ragazzina solitaria, che fa della sua passione un vero e proprio lavoro, e questo è bellissimo, sì. E' un'ottima cosa il fatto che abbia un hobby che la appassiona così tanto, e le permetta addirittura di guadagnare e non gravare sulle spalle dei genitori con i costi dell'università, però... il fatto che la protagonista abbia solo ed esclusivamente amici online, che non abbia uno straccio di legame con nemmeno un compagno di classe, o che non si sforzi nemmeno un po' di avvicinarsi alla sua famiglia, l'ho trovato davvero troppo esagerato (oltre che poco salutare).
Non so bene come esprimere ciò che ho provato leggendo questo libro, perchè la prima parte, l'ho apprezzata molto, l'ho trovata carina, divertente e interessante, proprio perchè è questo che secondo me la storia vuole essere: leggera e frizzante. Ad un certo punto, però, la passione di Eliza per il suo fumetto, inizia a diventare troppo...troppo! Che lei senta responsabilità nei confronti dei suoi fan e della sua storia è plausibile, ma che questa pressione su di lei diventi così grave (e verso fine libro lo diventa eccome), da portarla ad avere attacchi di panico (e peggio) così dal nulla, mi ha lasciata alquanto basita.
Senza contare che, se Wallace inizialmente mi piaceva come personaggio maschile, e come persona con cui Eliza inizia a rapportarsi e ad aprirsi, il suo volere a tutti i costi un finale al webcomic, per poter concludere il proprio progetto, mi è sembrato alquanto egoista. Oltre che poco in linea rispetto il suo personaggio, inizialmente così carino, gentile e disponibile. Una cosa che ho apprezzato, invece, è la vicinanza che si va creando nel corso della storia, tra Eliza e i suoi fratelli.

Lo stile narrativo utilizzato dalla Zappia, che decide di raccontare la storia dal punto di vista della protagonista, è scorrevole e semplice, le descrizioni sono buone, così come la caratterizzazione della sua protagonista, mentre gli altri personaggi che le gravano attorno, potevano forse essere descritti un pochino più in profondità, ma tutto sommato non sono male.
I temi raccontati dall'autrice sono numerosi, dalla famiglia, e l'importanza dell'essere sostenuti da essa, dalla "dipendenza" se così vogliamo classificarla da internet, fino all'arricchimento della  personalità -e della propria vita- attraverso lo sviluppo di un proprio talento. Senza contare ovviamente, "Mare di Mostri", il fumetto di Eliza, e l'importanza di Lady Costellation l'alter-ego con cui sviluppa la sua storia, che descrive appieno il mondo delle attuali fan-fiction e in generale l'utilizzo dei social network.

Piccola chicca, che arricchisce enormemente il romanzo, sono le illustrazioni che accompagnano la storia come parte integrante, e che rappresentano appunto il fumetto di Eliza.
Nel complesso, per concludere, "Ti ho trovato tra le stelle" è una storia carina, leggera e per certi versi originale, con una protagonista particolare, che poteva però, essere sviluppata ancora meglio.

Valutazione:
♥♥♥♥

5 commenti:

  1. Ciao!
    Volevo dirti che ti ho nominata per il Blogger Recognition Award.
    Ti lascio il link: https://unabuonalettura.blogspot.it/2018/04/blogger-recognition-award.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, passo subito a dare un'occhiata :)

      Elimina
  2. Ciao Chiara, che piacere conoscerti anche su questa piattaforma. Volevo dirti che anch'io ho adorato questo libro e sono felice che ti sia piaciuto.
    Un abbraccio,
    Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosalba, si mi è piaciuto davvero tantissimo :)
      E benvenuta anche qui :)

      Elimina
  3. Buongiorno,​
    ​Hai bisogno di finanziamenti per la tua azienda o per scopi privati? Questo non dovrebbe essere complicato o dispendioso in termini di tempo per rendere l'investimento un modo semplice per sviluppare finanziamenti in tutto il mondo. Contattaci per maggiori informazioni via email:​ notarialeangelo72@gmail.com

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)