Follow Us @soratemplates

26/10/17

Recensione in anteprima: Wintersong

Titolo: Wintersong
Autrice: S.Jae-Jones
Editore: Newton Compton
Serie: Wintersong #1
Data di uscita: 26 ottobre 2017
Pagine: 448
Prezzo: 9,90

Trama:
Un labirinto di bellezza e oscurità, musica e magia. Questo è il mondo in cui ti perderai
L’inverno si avvicina, e il Re dei Goblin sta per partire alla ricerca della sua sposa… 
Sin da quando era una bambina, Liesl ha sentito infiniti racconti sui Goblin. Quelle leggende hanno popolato la sua immaginazione e ispirato le sue composizioni musicali. Adesso ha diciotto anni, lavora nella locanda di famiglia e sente che tutti i sogni e le fantasticherie le stanno scivolando via dalle mani, come minuscoli granelli di sabbia. Ma quando sua sorella viene rapita dal Re dei Goblin, Liesl non ha altra scelta che mettersi in viaggio per tentare di salvarla. E così si ritrova catapultata in un mondo sconosciuto, strano e affascinante, costretta ad affrontare una decisione fatale. Ricco di musica e magia, personaggi straordinari e storie avvincenti e romantiche, Wintersong trasporta il lettore in un’atmosfera indimenticabile.

Recensione:
Wintersong, era nella mia lista dei desideri da tanto, tanto tempo, ma d'altra parte, con una cover così, non può che balzare subito agli occhi dei lettori, no? Se poi narra di creature fantastiche e leggendarie quali i goblin, creature poi non così spesso raccontate nei romanzi fantasy, meglio ancora!
Felicissima quindi, dell'uscita italiana, ne ho approfittato per leggerlo in anteprima perchè ero davvero curiosa, non potevo resistere!
Le atmosfere invernali, e la musica, elemento fondamentale di questo libro, rendono la storia, perfetta per questo periodo dell'anno.
Ed è proprio la musica, talento della protagonista, a metterla un po' in crisi, in quanto, rispetto alle doti del fratello, il suo di talento, risulta piuttosto banale, e rispetto alla bellezza esotica ed appariscente della sorella, risulta alquanto invisibile, povera Liesl!
Proprio per salvare la sua sorellina minore, da un matrimonio con il crudele Re dei Goblin,  Liesl  si troverà a fare i conti con un personaggio leggendario, temuto da molti, anche se sono in pochi a credere nella sua esistenza, un personaggio che, per lei, è in realtà una vecchia conoscenza d'infanzia.

In questo libro, il mondo terreno, si unisce al sottosuolo, popolato dai Goblin, creature protagoniste di questo libro, che però, a mio parere, potevano essere sviluppate meglio. Il Re dei goblin, infatti, ha tantissime potenzialità, con la sua doppia faccia, a tratti dolce, a tratti glaciale, ma rimane un personaggio approfondito solo superficialmente, in quanto ho trovato che l'autrice, non l'abbia ampliato abbastanza.
Per quanto riguarda Liesl, invece, come protagonista non mi è dispiaciuta, per gran parte del libro si avvertono le sue insicurezze, il suo affetto per la famiglia, in particolar modo per il fratello e la sorella, il suo amore per la musica, ma anche la voglia di essere, una volta tanto, lei quella al centro dell'attenzione, quella amata e ammirata. Al tempo stesso, però, non sono riuscita ad entrare completamente in sintonia con il suo personaggio, che spesso risulta monotono, o semplicemente troppo "lamentoso".

La prima metà del libro, scorre veloce, senza problemi, lo stile utilizzato dall'autrice è semplice, senza fronzoli, ma scorrevole, e le ambientazioni son ben descritte, la seconda parte del romanzo, invece, mi ha dato qualche problemino in più, l'ho trovata più lenta, ma per fortuna, riprende nel finale, degno di una storia così intrigante.

Da quello che ho letto in giro, ci sono forti richiami al film Labyrinth (che personalmente non ho mai visto, quindi devo assolutamente recuperare!), e nel complesso la storia è davvero affascinante, anche se certi dettagli, potevano essere sviluppati un pochino meglio.

Ciò che mi è piaciuto di questo libro, comunque, è la varietà degli elementi che affronta, tra magia, leggende e musica (che io amo follemente), tra ambientazioni fantastiche e immortali, stagioni e luoghi oscuri, mescola davvero tantissimi ingredienti, quindi ce n'è per tutti i gusti.

Non ci resta che aspettare il prossimo volume, e vedere come la storia di Liesl continuerà!
"Tu pensi troppo, Elisabeth", disse, "Pensi troppo al decoro, al dovere, a tutto tranne che alla musica. Per una volta, non pensare". Il Re dei Goblin sorrise.Era un sorriso maligno, che mi fece sentire insicura e allo stesso tempo eccitata."Non pensare. Senti".
Valutazione:
♥♥♥ / e mezzo 

6 commenti:

  1. Ciao Chiara! Non so se ti ricordi di me, sono Prongs dell'ex blog "Roba da fangirl", ora diventato "Paperskin inkblood"! Ho sentito parlare molto di questo libro e anche se non è esattamente il tipo di lettura che prediligo, sei riuscita a incuriosirmi con la tua recensione! Mi intriga soprattutto l'atmosfera musicale e invernale che descrivi, perché in effetti mi servirebbe una lettura non troppo impegnativa da leggere senza pretese!
    A presto, e se ti va passa a trovarmi!
    Prongs

    P.S. il link del sito è diventato https://paperskininkblood.blogspot.it
    P.P.S. sei ancora una super fan dei Green Day? Li hai visti a gennaio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara :)
      Passo senz'altro ad aggiungermi al tuo nuovo angolino, e per rispondere alla tua domanda, sì, sono ancora follemente innamorata dei Green Day, ma purtroppo a gennaio non sono riuscita ad andare a vederli ç_ç Che tristezza!
      Questo libro è molto intrigante, e lo trovo perfetto per questo periodo, se lo leggi, fammi sapere che ne pensi :)

      Elimina
  2. A me è piaciuto proprio tanto, aspetto il secondo con impazienza ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono molto curiosa di scoprire cosa succederà nel seguito :)

      Elimina
  3. Lo devo leggere al più presto perchè mi ispira molto ;)

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)