Insegnami a vedere l'alba

Titolo: Insegnami a vedere l'alba
Autore: Josh Sundquist
Editore: Giunti
Collana: Waves
Anno:
Pagine: 264
Prezzo: 13,00

Trama:
L'amore è più di quel che vedono gli occhi. Will, pur essendo cieco dalla nascita, decide di frequentare un liceo pubblico, vincendo i timori della madre iperprotettiva. Inizia così un'esilarante tragicommedia: in mensa si siede sulle gambe di un compagno, una ragazza ha una crisi di nervi convinta che lui la stia fissando... Per riparare, Will si offrirà di aiutarla a scrivere un articolo su una mostra di Van Gogh: impresa difficilissima, perché a Will mancano totalmente il concetto di prospettiva, di colore, e Cecil deve spiegargli ciò che vede evitando qualsiasi metafora visiva. Quando a Will viene offerta la possibilità di affrontare un'operazione sperimentale che potrebbe ridargli la vista, il padre, medico, cerca di dissuaderlo perché i casi di successo sono rarissimi e le ricadute psicologiche spesso pesantissime. Ma Will decide di rischiare e le conseguenze, seppur inaspettate e difficili da superare, gli rivoluzioneranno meravigliosamente la vita.


Recensione:
Insegnami a vedere l'alba, è stata una delle mie letture sotto l'ombrellone, lo scorso mese, durante i miei giorni passati al mare. E' stata una lettura inaspettata, perchè l'ho trovato casualmente in biblioteca e di getto ho deciso di prenderlo in prestito, e infilarlo in valigia.
La storia di Will, il protagonista del libro, è quella di una vita fatta di difficoltà, ma anche di scoperte, di abitudini che hanno portato Will a sviluppare al meglio determinati sensi e parti del suo corpo che, spesso si danno per scontato.

Will non ci vede, ma quando si prospetta l'opportunità di fare un operazione che, per quanto rischiosa e difficile, potrebbe fargli recuperare la vista, e quindi avere una vita nuova, completamente diversa, non ci pensa due volte e si butta, per quanto difficile sarà il suo percorso.

La storia raccontata in questo libro, è davvero toccante, e mi ha fatto riflettere su tutte le difficoltà, ma soprattutto sui pregiudizi che, le persone nella stessa condizione di Will, sono costrette a vivere. Avere un disturbo visivo, o più in generale un qualsiasi problema di salute evidente, porta le persone, non solo ad essere molto spesso derise e giudicate (cosa davvero riprovevole), ma in altri casi anche ad essere considerate "di meno", non all'altezza, o non essere considerate affatto.
Come Cecil, per esempio, che Will imparerà a conoscere nel corso del libro, ma a cui qualcuno nemmeno si avvicina, a causa di un suo "problemuccio".
Tra Will e Cecil, infatti, nascerà pian piano un sentimento dolcissimo, che sarà in grado di regalare a Will la forza di continuare la sua battaglia, anche quando le cose sembrano quasi ritorcersi contro di lui e peggiorare.

L'autore ci porta alla scoperta del mondo, insieme al protagonista del suo libro, che, come qualcuno appena venuto alla vita, scopre le cose basilari come le forme e i colori, con occhi nuovi, con occhi mai usati, anche se nei suoi anni di vita, Will è comunque riuscito ad adattarsi benissimo alla sua situazione, per essere in grado di comportarsi autonomamente.
Pochi sono i personaggi davvero importanti di questo romanzo, ma quello che conta davvero, è proprio il suo protagonista, che Josh Sundquist è riuscito a caratterizzare adeguatamente, quanto basta per rendere molto veritiera la situazione di Will, assolutamente non facile da descrivere.
Lo stile dell'autore è semplice, ma scorrevolissimo, pur trattando un argomento così particolare e delicato, la lettura è veloce, e anche abbastanza breve. La scrittura di Sundsquist, è infatti ironica, perchè il suo protagonista, riesce a prendersi in giro, giocare sulla sua condizione, prendere la vita alla leggera, nonostante tutto, e ci dà davvero moltissimo spunti di riflessione su temi importantissimi quali bullismo, discriminazione, ma soprattutto disabilità. E soprattutto ci conferma, ancora una volta, quanto sia importante avere sempre un sostegno nella vita, qualcuno che ci appoggi, e ci dia forza, necessaria non solo a persone come Will, ma in generale, a tutti noi.

Valutazione:
♥♥♥♥

2 commenti:

  1. Che bello leggere finalmente una recensione su questo libro! Mi ispira molto, spero di riuscire a trovarlo anche io in biblioteca per poterlo leggere, prima o poi! Grazie!

    RispondiElimina
  2. AIUTO FINANZIARIO, CONTATTACI: auto1531@gmail.com

    Un'opportunità di finanziamento per quelli che hanno progetti o altri bisogni di finanziamento personali, potete ora ottenere un prestito veloce per risolvere le vostre difficoltà finanziarie senza difetto.Molte soluzioni si offrono a voi con condizioni che facilitano la vita.È affidabile,sicuro e veloce.Per informazioni inviare la richiesta alla email: aiuto1531@gmail.com

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)