Il segreto della bambina sulla scogliera

Titolo: Il segreto della bambina sulla scogliera
Autore:  Lucinda Riley
Editore: Giunti
Collana: Tascabile
Anno: 2015
Pagine: 480
Prezzo: 6,90

Trama:
Dopo un aborto che le ha spezzato il cuore, Grania Ryan lascia New York e la sua carriera di scultrice per tornare nel villaggio irlandese in cui è cresciuta. Un giorno, in mezzo alla tempesta, sulla scogliera a picco sul mare dove è solita fare lunghe passeggiate, scorge Aurora, una bimba orfana di madre da cui è subito attratta in modo misterioso. Ma quando la madre di Grania, nonostante i suoi numerosi ammonimenti, si accorge che la figlia si sta affezionando ad Aurora e al padre di lei, le consegna un plico di lettere gelosamente custodite negli anni. In quelle lettere è contenuta la storia dei Ryan e dei Lisle, due famiglie legate fin dai tempi della guerra e sui cui destini si stendono ombre oscure. Sarà proprio la piccola Aurora e la devozione che Grania prova per lei a spezzare le catene del passato.


Recensione:
E' il primo di due libri, di Lucinda Riley, che erano a prender polvere nella mia libreria da tipo 3/4 anni.
Li avevo presi approfittando di uno sconto in libreria, mi pare, ma ogni volta che li prendevo in mano, rimandavo la lettura, non so perchè.
Almeno fino a qualche settimana fa, quando mi sono finalmente decisa a leggere Il segreto della bambina sulla scogliera, primo libro, appunto, che h letto della Riley.
La trama del libro, già di per sè interessante, si è rivelata ancora più intrigante e misteriosa di quanto mi immaginassi.

Come si legge dalla sinossi, il romanzo racconta la storia i questa bambina misteriosa, che la giovane Grania conosce, sul ciglio della scogliera, nel piccolo villaggio irlandese verdeggiate in cui risiede la sua famiglia.
Grania torna lì, nel villaggio in cui è nata, per superare alcune difficoltà nella sua vita privata, ma non immagina di certo che in breve tempo, la sua vita verrà completamente stravolta, e segreti e misteri di famiglia verranno pian piano alla luce.

Questo libro è una storia, nella storia, perchè attraverso flashback, ricordi e vecchie lettere, scopriamo le radici di Grania, il passato oscuro dei suoi antenati, ma anche della vita di Aurora, la bimba che ogni notte si aggira sulla scogliera, e che ha, alle spalle, una famiglia con altrettanti segreti e problemi.

Ci troviamo di fronte ad una storia davvero ben strutturata, intricata, in cui l'autrice ha studiato approfonditamente i legami tra i personaggi, per creare un romanzo davvero sorprendente.

Sono parecchi i personaggi che abitano questa storia, perchè come ho detto sopra, si tratta di una doppia, o addirittura tripla storia di famiglia!
I personaggi principali, sono caratterizzati molto bene, l'autrice scava nel profondo, creando così una storia ricca di fascino, ma anche emozionante, vivida e sentimentale. 

L'ambientazione di questo romanzo, è molto suggestiva, vivida e ben descritta, e lo stile utilizzato dall'autrice è semplice e scorrevole, ma molto coinvolgente, soprattutto per quanto riguarda i misteri del passato della famiglia di Grania. Interessantissimi, infatti, sono stati i salti temporali, e l'idea della narrazione in prima persona di Aurora.

Non so per quale motivo abbia atteso così tanto a leggere questo romanzo, vi assicuro, però, che non tarderò a leggere un altro libro di questa autrice!

Valutazione:
♥♥♥♥

1 commenti:

  1. Dai che bella questa recensione! è da un sacco che vorrei leggere la saga delle sette sorelle di Lucinda Riley, e leggere che ha un bello stile è un incentivo! Grazie!

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)