Giveaway: pacchetto Young Adult


Secondo giorno di giveaway, oggi vi parlo dei due ebbok del pacchetto Young Adult, che è un po' uno dei miei generi preferiti, infatti ho letto entrambi i libri.
Se non vi siete ancora iscritti al giveaway, fatelo in questo post, avete tempo fino a lunedì prossimo, perchè ogni giorno estrarrò un pacchetto contenente due ebook.


Titolo: Noi siamo grandi come la vita (qui la mia recensione)
Autore: Ava Dellaria
Editore: Sperling & Kupfer
Anno: 2014
Pagine:
Prezzo

Trama:
Tutto inizia con un compito assegnato nei primi giorni di scuola: "Scrivi una lettera a una persona che non c'è più". E così Laurel scrive a Kurt Cobain, che May, la sua sorella maggiore, amava tantissimo. E che se n'è andato troppo presto, proprio come May. Per Laurel, la sorella era un mito: bella, perfetta, inarrivabile. Era il sole intorno a cui ruotava tutto, specie da quando i genitori si erano separati. Perderla è stato indescrivibile, qualcosa di cui Laurel non vuole parlare. Sulla carta, invece, Laurel si lascia finalmente andare. E dopo quella prima lettera, che non consegnerà all'insegnante, continua a scriverne altre, indirizzandole a Amy Winehouse, Heath Ledger, Janis Joplin e altri idoli della sorella scomparsa. Soltanto a loro riesce a confidare cosa vuol dire avere quindici anni e sentire di avere perso una parte di sé, senza nemmeno potersi aggrappare alla famiglia perché è andata in mille pezzi. Soltanto a loro può confessare la paura e la voglia di avventurarsi in quel mondo nuovo che è la scuola, la magia di incontrare amiche che ti fanno sentire normale e speciale al tempo stesso. Finché, come un viaggio dentro di sé, quelle lettere porteranno Laurel al cuore di una verità che non ha mai avuto il coraggio di affrontare. Qualcosa che riguarda lei e May. Qualcosa che va detto a voce alta: solo così Laurel potrà superare quello che è stato, imparare ad amarsi e trovare il coraggio di andare avanti.


Titolo: Dov'è finita Audrey? (Qui la mia recensione)
Autore: Sophie Kinsella
Editore: Mondadori
Anno: 2015
Collana: Chrysalide
Pagine: 288
Prezzo: 16,00

Trama:
Audrey ha quattordici anni e da tempo non esce più di casa. Porta perennemente grandi occhiali scuri, e non certo per fare la diva, ma perché questo è il suo modo per proteggersi dalle persone che la circondano e sfuggire al rapporto con gli altri. A scuola le è successo qualcosa di brutto che l'ha profondamente segnata, e ora Audrey è in terapia per rimettersi da attacchi d'ansia e panico che non le permettono di condurre una vita serena e avere contatti con il mondo esterno. Prigioniera nella propria casa, riesce a guardare negli occhi solo Felix, il fratellino più piccolo. Suo fratello Frank, invece, ha un anno più di lei ed è ossessionato dai videogames e – con grande preoccupazione della madre iperprotettiva e vagamente nevrotica – non si stacca un attimo dal computer e dal suo amico Linus che condivide la sua stessa mania. Quando Audrey incontra Linus per la prima volta, nasce in lei qualcosa di diverso, e piano piano riesce a trovare il modo di comunicargli le sue emozioni e le sue paure. Sarà questa la scintilla che aiuterà non solo lei, ma la sua intera famiglia scombinata. Dov'è finita Audrey? è un romanzo caratterizzato da una grande empatia in cui si ride e ci si commuove. Sophie Kinsella riesce ad alternare momenti di puro humour ad altri più seri e teneri con grandissima sensibilità, raccontando il percorso verso la guarigione di una fantastica e coraggiosa ragazzina e parlando al cuore di tutti.

Ho amato entrambi questi due romanzi, il primo, è stato una delle mie prime letture in lingua, e mi ha ricordato moltissimo The Sky is everywhere, uno dei libri che amo di più. Dov'è finita Audrey?, invece, l'ho letto la scorsa estate, e mi è piaciuto tantissimo, è stato il primo libro della Kinsella che ho letto, e ne sono rimasta molto sorpresa.

Tocca a voi ora, commentate! :)

3 commenti:

  1. Il primo libro ce l'ho in ebook, ma non ho ancora avuto modo di leggerli >_> adoro la copertina *w*
    Della Kinsella invece non ho mai letto nulla..e non so nemmeno da dove iniziare XD

    RispondiElimina
  2. Il primo libro, deve essere molto bello e toccante, l'ho aggiunto alla mia lista dopo aver letto molte recensioni positive..

    RispondiElimina
  3. Ciao
    arrivo tardi. Il primo libro mi attira molto. Lo aggiungo tra i libri da scegliere per le letture di febbraio.

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)