Follow Us @soratemplates

14/06/18

La principessa si salva da sola

Titolo: La principessa si salva da sola
Autore: Amanda Lovelace
Editore: Sperling & Kupfer
Anno: 2018
Pagine: 195
Prezzo: 15,00

Trama:
Una giovane donna mette nero su bianco frammenti della sua anima: parole che ripercorrono le tappe di un percorso di crescita, accettazione e scoperta - di sé, del proprio valore e della propria forza. Un viaggio in versi attraverso l'esperienza dell'amore e del dolore, della perdita e della rinascita. Si ricorda bambina, quando credeva nelle favole e aspettava un principe che arrivasse a salvarla. Si rivede prigioniera in una torre inespugnabile, vittima di sguardi, giudizi e false promesse, intrappolata in un corpo che lei stessa non aveva ancora imparato ad amare, fragile custode di un cuore di cristallo. Fino a quando, costretta dal destino ad attraversare il fuoco, capisce di non esserne stata annientata, di poter rimettere insieme tutti i pezzi, uno dopo l'altro, parola dopo parola. Scoprendo proprio in quelle parole, che sempre le hanno dato conforto, l'arma più potente per difendersi e salvarsi da sé, unica regina della propria vita. Amanda Lovelace ci accompagna in un viaggio catartico, un esempio di resilienza, un messaggio per tutte le donne: se vuoi ribaltare gli stereotipi e sfuggire ai ruoli che gli altri intendono cucirti addosso, scrivi da sola la tua storia.

Recensione:
Dopo "Milk & Honey", letto la scorsa estate e molto piaciuto (a sorpresa, perchè le poesie non fanno esattamente per me di solito), "La principessa si salva da sola" è un'altra piccola raccolta di versi in cui l'autrice riversa completamente sè stessa, raccontando la propria storia e toccando diverse tematiche.

Si passa dall'infanzia alla violenza, dal dolore del lutto all'amore, fino alla rinascita e l'accetazione di sè stessi.
Abbiamo pagine di pochi versi, e pegine con poesie più lunghe e strutturate in modo "particolare".
Per quanto semplice e scorrevolissimo, si legge tranquillamente in una giornata, è stata una lettura toccante. Non so quanto autobiografiche siano le parole della Lovelace, ma la vita raccontata dalla sua penna è intrisa di un dolore autentico e sentito, straziante e sfortunato.
Non sono da meno i versi dedicati all'affetto e all'amore, delicati eppure potentissimi, che arrivano dritti al cuore.

Diviso in quattro capitoli (La Principessa, La Damigella, La Regina, Tu), le parole della Lovelece regalano fiducia al lettore, lo spingono a riflettere sulla figura della donna, sulla bellezza interiore di tutti noi, sulle fragilità che, se accettate, possono diventare pregi anzichè debolezze.

Libro perfetto per chi ha amato "Milk & Honey", ma adatto a tutti, perchè i temi toccati dall'autrice siano un ottimo spunto di riflessione, oltre che una sorta di nuova "poesia" un genere di scrittura nuovo e veloce, che può appassionare anche chi ha l'anima poetica un po' arrugginita.
Valutazione:
♥♥♥♥

2 commenti:

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)