Bisbigli dal Baule #17


Bisbigli dal Baule, è una rubrica a cadenza occasionale (inutile stabilire un giorno, tanto non me lo ricorderei e finirei per non rispettarlo!) dove pubblicherò frasi di libri letti più o meno recentemente, o frasi di film, telefilm... Insomma, citazioni trovate che mi hanno colpito particolarmente e che vorrei condividere con voi.
Se volete partecipare, scrivete un commento con le frasi che più vi piacciono!
Oggi vi posto due citazioni tratte dal romanzo che ho recensito questa settimana "Promettimi che ci sarai".



"Ecco cosa significa essere timide: come se la pelle fosse troppo sottile, la luce troppo intensa; come se il posto migliore in cui stare Fosse una galleria sotto la fresca, scura terra. Se mi fanno una domanda li fisso senza espressione, il cervello intasato dallo sforzo di trovare qualcosa di interessante da dire. E alla fine tutto quel che riesco a fare è annuire o stringermi nelle spalle, perchè la luce degli occhi che mi fissano, che aspettano qualcosa da ma, è troppo da sopportare. E poi finisce l', e c'è una persona in più al mondo convinta che io sia un totale spreco di spazio."

"Mi venne da pensare a tutti i tipi d'more che esistono al mondo. Riuscii a pensarne dieci senza neanche sforzarmi. Il modo in cui i genitori amano i figli, quello in cui ami un cucciolo o il gelato al cioccolato o casa tua o il tuo libro preferito o tua sorella. O tuo zio. Ci sono quei tipi d'amore e poi ci sono gli altri. Il genere in cui perdi la testa. L'amore marito-moglie, l'more fidanzato-fidanzata, l'amore per l'attore di un film.Ma se ti capita di amare nel modo sbagliato? Se ti capita di amare con l'amore - che - perdi - la - testa qualcuno di cui sarebbe talmente indecente innamorarsi da non poterlo dire a nessuno al mondo? Il tipo d'amore che sei costretta a cacciare così in fondo a te stessa da trasformare il tuo cuore quasi in un buco nero? Quel genere d'amore che spingi sempre più in fondo, ma non importa quanto spingi, non importa quanto speri muoia soffocato, non serve a niente? Anzi, sembra gonfiarsi, diventare gigantesco col passare del tempo, riempiendo ogni minuscolo spazio libero di te fino a diventare te stesso. Tu sei quell'amore. Fino al punto che qualunque cosa vedi o pensi ti porta a quella persona. La persona che on dovresti amare."

0 commenti:

Posta un commento

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)