Qualcosa di molto speciale

Titolo: Qualcosa di molto speciale
Autore: Sandy Hall
Editore: Newton Compton
Anno: 2015
Pagine: 250
Prezzo: 12,00


Trama:
L'insegnante di scrittura creativa, il ragazzo delle consegne, la barista di Starbucks, il migliore amico di lui, la compagna di stanza di lei, lo scoiattolo nel parco. Che cos'hanno in comune? A prima vista nulla, ma in effetti molto: sono, infatti, tutti convinti che Gabe e Lea dovrebbero stare insieme. Lea e Gabe frequentano lo stesso corso di scrittura creativa. Amano lo stesso tipo di cultura pop, ordinano lo stesso cibo cinese, e frequentano gli stessi posti. Purtroppo Lea è un po' riservata, Gabe è molto timido, e nonostante la cotta che hanno preso l'una per l'altro, le cose non si sbloccano. Ma sta succedendo qualcosa tra di loro, e tutti se ne sono accorti. L'insegnante di scrittura creativa spinge perché si mettano insieme. I baristi di Starbucks li osservano come si guarda uno show in TV. L'autista dell'autobus che entrambi prendono parla di loro alla moglie. La cameriera fa in modo che si siedano vicini alla tavola calda. Anche lo scoiattolo che vive nel verde del college pensa che siano una coppia perfetta. Sicuramente Gabe e Lea capiranno di essere destinati a stare insieme...

Recensione: 
Avevo adocchiato questo libro in lingua già da parecchi mesi, ed ero felicissima quando ho scoperto dell'uscita italiana, e che la meravigliosa cover originale fosse stata mantenuta, perchè guardatela, on è incredibilmente romantica?
Ero davvero incuriosita da questa lettura, e "speciale" è proprio l'aggettivo che  caratterizza questo romanzo sebbene la storia di per sé  non abbia nulla di eccezionale, nulla di nuovo (non abbiamo nemmeno grossi colpi di scena, azione o suspance), è proprio il modo in cui l'autrice ha deciso di scriverla, a farne qualcosa di unico nel suo genere.
Tante,  ma davvero tante voci si alternano come narratori, dai personaggi più vicini ai nostri due protagonisti, come amici e familiari, a quelli più disparati e lontani da loro, tipo camerieri, scoiattoli e panchine.  Si, avete capito bene, anche panchine! Tutti, tranne i protagonisti stessi, che invece non raccontano mai in prima persona le proprie avventure. Così, conosciamo Gabe e Lea solo attraverso questi narratori, le azioni, i gesti, le frasi, scopriamo tutto ciò che fanno grazie a queste voci, ma in questo modo non possiamo conoscerli pienamente a fondo, i loro pensieri,  le emozioni più nascoste, le loro paure...passa tutto attraverso questi intermediari, che ci raccontano come li vedono con i loro occhi.
Questi personaggi, sono solo di contorno, semplici narratori, perchè sostanzialmente  si parla solo ed esclusivamente di Gabe e Lea, e fin dalle prime pagine si capisce che nell'aria c'è qualcosa di magico e visibile a tutti quelli che gli stanno attorno. Due protagonisti strani, direi quasi "difettosi", pieni di insicurezze e difetti, e tormenti. Lui, soprattutto, timidissimo e impacciato,  nasconde un segreto che si scoprirà solo a fine libro, e ci svelerà qualcosa in più su di lui e i suoi precedenti comportamenti ambigui xD Si attirano come due calamite, questi due ragazzi, perché a legali c'è proprio qualcosa di speciale, e unico. E' una storia, la loro, che nasce estremamente piano, e prosegue ancora più a rilento, perchè entrambi si discostano da tutti gli altri personaggi di cui ho letto fino ad ora. Ma probabilmente rispecchiano di più la realtà, perchè la loro timidezza, è una timidezza vera e propria, con sintomi, e figuracce imbarazzanti, e rancori, come accadono un po' a tutti noi, ma che nella maggior parte dei libri, viene un po' sottovalutata come cosa, ma in realtà non c'è nulla di banale al riguardo.
Un romanzo scorrevolissimo,  con qualcosa di assolutamente diverso, il cambio di voci è repentino, i capitoli sono brevissimi, e questo aiuta a rendere lo stile molto fluido e velocizza il tutto.
Che piaccia o meno, è un libro assolutamente da leggere, solo per l'originalità dell'idea utilizzata dalla scrittrice. 
Provare per credere :)

Valutazione:
♥♥♥♥

4 commenti:

  1. Sembra una storia estremamente tenera ♥ Devo decidermi a farla uscire dalla lista dei desideri al più presto mi sa :3 Poi il fatto che parli di timidezza come la descrivi tu mi avvicina ancora più alla storia! Grazie per la recensione!

    RispondiElimina
  2. Troppo carino questo libro, felice che ti sia piaciuto!Spero di riuscire a leggere presto il nuovo romanzo della Hall, che sembra promettere decisamente bene *__*

    RispondiElimina
  3. non puoi capire quante volte ho rimandato l'acquisto di questo libro.. ero sempre stra indecisa.. ma oggi, ora, non mi tirerò indietro e questo per la tua recensione.. bella bella

    RispondiElimina
  4. Benvenga questo genere di libri,io di solito li inserisco per staccare un pò dopo aver letto una serie, un erotico o paranormal, li chiamo libri depurativi,che rilassano la mente

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)