Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate

Titolo: Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate
Regia: Peter Jackson
Anno: 2014
Paese: Nuova Zelanda /Usa
Durata: 144 min.
Cast: Martin Freeman, Ian McKellen, Evangeline Lilly, Cate Blanchett, Richard Armitage, Andy Serkins, Luke Evans

Trama:
Lo Hobbit la Battaglia delle Cinque Armate porta ad un'epica conclusione delle avventure di Bilbo Baggins, Thorin Scudodiquercia e la Compagnia di Nani. Dopo aver reclamato la loro patria dal drago Smaug, la compagnia ha involontariamente scatenato una forza letale nel mondo. Infuriato, Smaug abbatte la sua ira ardente e senza pietà alcuna su uomini inermi, donne e bambini di Pontelagolungo. Ossessionato soprattutto dal recupero del suo tesoro, Thorin sacrifica l'amicizia e l'onore e mentre i frenetici tentativi di Bilbo di farlo ragionare si accumulano finiscono per guidare lo Hobbit verso una scelta disperata e pericolosa. Ma ci sono anche pericoli maggori che incombono. Non visto, se non dal Mago Gandalf, il grande nemico Sauron ha mandato legioni di orchi in un attacco furtivo sulla Montagna Solitaria. Mentre l'oscurità converge sul conflitto in escalation, le razze di Nani, Elfi e Uomini devono decidere se unirsi o essere distrutte. Bilbo si ritrova così a lottare per la sua vita e quella dei suoi amici nell'epica Battaglia delle Cinque Armate mentre il futuro della Terra di Mezzo è in bilico.

Recensione:
Quando ho dovuto dire addio, alla trilogia di Peter Jackson, con l'ultimo film de Il signore degli anelli, non avrei mai immaginato, che saltasse fuori l'idea di creare una trilogia anche per Lo Hobbit. L'idea in principio non mi entusiasmava tantissimo, perchè avevo paura che potesse in qualche modo rovinare la storia de Il signore degli anelli, deludendomi. In realtà, da una parte, ero contenta di immergermi nuovamente nelle atmosfere create da Peter Jackson, che avevo tanto imparato ad amare, per quanto fossero crude e terribili, con le battaglie e le guerre, mi piacevano anche.

Il primo film de Lo Hobbit, mi è piaciuto tanto, è stata una sorpresa, ma mi è piaciuto davvero tanto. Il secondo, invece, l'ho trovato piuttosto lento, e anche un po' noioso, ci sono molti imprevisti, "acrobazie", effetti speciali, ma è come se i protagonisti non riuscissero a fare alcun passo avanti rispetto la loro missione. D'altra parte, il libro di Tolkien, di cui ho un ricordo vaghissimo, perchè l'ho letto (obbligatoriamente) alle medie, è abbastanza piccino, riuscire a trarne tre film è stata un'impresa piuttosto azzardata.
Ieri sono andata a vedere l'atto finale, La Battaglia delle cinque armate, e questa volta, l'addio, è definitivo, 
Mi fa stranissimo, ora, pensare al Bilbo Baggins del Signore degli anelli, freddo e scavato dal potere dell'anello, quando in questi tre libri, lo troviamo così spensierato, coraggioso e simpatico. Sarà per l'attore che lo interpreta, Martin Freeman  che è riuscito ad incarnare un Bilbo perfetto, a cui ci si affeziona subito.
In questo film, come si intuisce dal titolo, le battaglie non mancano, nani ed elfi, devo far fronte a delle armate incredibili, e Thorin Scudodiquercia, deve far fronte a qualcosa forse ancora più pericoloso, che lo sta cambiando nel profondo.
Non sembra più quello che abbiamo imparato a conoscere nei film precedenti, e anche la sua compagnia, stenta  riconoscerlo, e non sa come comportarsi con lui. 

Come ho già detto, ho letto il libro alle medie, ma devo essere sincera, non ne ricordo assolutamente nulla. Il finale di questo libro, quindi, mi ha sorpreso, perchè non pensavo accadessero determinate cose, lo sospettavo, certo, ma mi hanno comunque commosso molto.
Questa volta, il paesaggio neozelandese, che negli altri film di Peter Jackson era un elemento fondamentale, è meno presente, non ci sono molte di quelle vedute strabilianti a cui ci eravamo tanto abituati negli altri film.  Pensavo che la conclusione di questo libro, fosse in qualche modo più collegata all'inizio della trilogia de Il Signore degli anelli, vista anche la presenza di Elijah Wood nel primo Lo Hobbit, qui invece, non è presente.
Il film è ricchissimo di azione, non mancano gli effetti speciali, specialmente quando si parla di Legolas e delle sue acrobazie! E' buffo notare come, nonostante combatta contro 1468789 nemici, alla fine ne esca senza un graffio, senza essere minimamente provato e con i capelli ancora perfetti!
Che dire, forse mi aspettavo qualche cosa di più da questo film che, per quanto mi sia piaciuto molto, trovo comunque leggermente inferiore rispetto al primo (ma sicuramente meglio del secondo), ma nel complesso, sono rimasta soddisfatta da questo finale.


Valutazione:
♥♥♥/ e mezzo

2 commenti:

  1. Ti hanno fatto leggere il libro alle medie? *---* che fortuna! A me sono sempre capitati dei libri orrendi!
    Comunque devo vedere il film, e poi devo riuscire a leggere il libro :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che, all'epoca, non ero felicissima di leggerlo! xD
      Forse perchè eravamo obbligati, non so, sta di fatto che i libri che ci davano da leggere, non mi piacevano mai!

      Elimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)