La bussola dei sogni



Titolo: La bussola dei sogni
Autore: Pierdomenico Baccalario
Serie: La bottega Battibaleno
Editore: Piemme
Collana: Il Battello a Vapore
Anno: 2012
Prezzo: 16,00
Pagine: 237

TRAMA:

Da quando i Lily sono arrivati ad Applecross, all'inizio dell'estate, tutto il paese sembra vittima di fatti misteriosi. Negli ultimi giorni, le pecore spariscono dalle fattorie e i pesci fuggono dalle reti: si mormora che sia opera di un Uomo dei Boschi, che si aggira nei dintorni a caccia di Anime Magiche. Si tratta solo di una delle leggende del più sperduto villaggio della Scozia, o di una reale minaccia? Sarà Finley, in qualità di nuovo Difensore della Bottega Battibaleno, a doverlo scoprire, insieme al suo inseparabile cane Pezza. Anche a costo di precipitare da un burrone, esplorare tutti i boschi della baia e pedalare a perdifiato... verso il suo appuntamento con i sogni.


RECENSIONE:

“La bussola dei sogni” è il secondo capitolo della serie de “La bottega Battibaleno” il cui primo volume era intitolato: Una valigia di stelle.
Il libro è per ragazzi, indirizzato per lo più in una fascia d'età sui 10-12 anni, ma il titolo mi ispirava ed ero curiosa.
Il romanzo è molto scorrevole e di facile lettura (l'ho finito in un pomeriggio). Mi piace lo stile di questo libro, in cui sono presenti le illustrazioni degli oggetti magici presenti nella storia con la propria descrizione, la copertina e le intestazioni all'inizio di ogni capitolo invogliano il lettore, conferendo al libro un aspetto ancora più magico in concomitanza con la storia che racconta.
Il protagonista si chiama Finley (motivo in più per cui sono stata ispirata a leggerlo, Finley è il nome del mio gruppo musicale preferito!) Mc Phee ed è un ragazzino di quattordici anni, abitante di Applecross un piccolo paesino sperduto della Scozia.
Con l'arrivo della famiglia Lily, Finley ha scoperto l'esistenza della magia grazie alla Bottega Battibaleno, un negozio ricco di oggetti dai poteri magici. Con l'amica Aiby, figlia del proprietario della bottega e il suo fedele cane Pezza, in questo secondo capitolo si ritroverà a dover risolvere un misterioso caso. Un caso che sembra interessare tutti gli abitanti del paese, ma che solo loro, con l'aiuto della magia possono riuscire a portare a termine, perché si vocifera si aggiri ad Applecross un Uomo dei Boschi e che sia alla ricerca di qualcosa...
Il libro è carino, i dialoghi sono fluidi e funzionali, mi piacciono le ambientazioni scozzesi e tutti i “particolari magici”, mi piace che Finley provi qualcosa per Aiby ma che, da ragazzino qual'è, non sappia bene come comportarsi perché si ritrova a provare cose nuove e che forse nemmeno immaginava di poter provare.
E' una lettura carina, piacevole e poco impegnativa, i toni magici della storia e del libro stesso potrebbero attirare anche quei bambini che non sono propensi alla lettura!

VALUTAZIONE:

0 commenti:

Posta un commento

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)