Follow Us @soratemplates

19/02/18

Il giardino degli incontri segreti

Titolo: Il giardino degli incontri segreti
Autore: Lucinda Riley
Editore: Giunti
Collana: Tascabile Giunti
Anno: 2015
Pagine: 592
Prezzo: 6,90

Trama:
Da bambina Julia Forrester ha trascorso molte ore felici nell'incantevole tenuta di Wharton Park, dove suo nonno coltivava con passione le specie più rare ed esotiche di fiori. Quando un terribile incidente sconvolge la sua vita, Julia, ormai bella e affermata pianista, torna istintivamente nei luoghi della sua infanzia, nella speranza che la aiutino a capire che direzione prendere, come è avvenuto in passato. Da poco, la tenuta di Wharton Park è stata rilevata dall'affascinante e ribelle Kit Crawford, che durante i lavori di ristrutturazione ha trovato un diario datato 1940, forse appartenuto al nonno di Julia. E mentre con l'avanzare dell'inverno la tensione tra Julia e Kit cresce di ora in ora, Julia si rivolge alla nonna Elsie per scoprire quale verità si nasconda dietro quelle pagine annotate. Ed è così che un terribile segreto sepolto per anni viene alla luce, un segreto potente, che ha quasi distrutto Wharton Park e che è destinato a cambiare per sempre anche la vita di Julia.

Recensione:
Dopo Il segreto della bambina sulla scogliera, questo è il secondo libro che leggo della Riley, libro che, per la precisione, possiedo da diversi anni, ma che non mi decidevo mai a leggere.
Così come l'altro, pure questo lavoro della Riley, mi ha sorpreso molto. 
Anche questa volta, ad incantare la me lettrice, è stato il fatto che il romanzo sia una miscela di più storie insieme, in cui passato e presente si fondono alla perfezione. La storia è architettata, studiata e raccontata così bene che viene quasi normale dimenticarsi  quale sia il vero fulcro del libro.

Così com'era stato per La bambina sulla scogliera, anche questa volta l'autrice ha creato una storia ricca di personaggi di spessore, da Julia a Kit, ma anche i personaggi secondari non sono certo da meno. Hanno vite particolari, e piene di inquietudine, sono personaggi segnati da perdite, traumi e sofferenza, che qui vanno alla scoperta di antichi segreti di  famiglia. Personaggi forti, insomma, e a tutto tondo.

La Riley racconta di radici affondate nel tempo, che nascondono intrighi, passioni sopite, ricordi di guerra e nobiltà. Il tutto, viene incorniciato da una bellissima ambientazione, una tenuta immensa immersa nella natura, tra coltivazioni di orchidee e pianoforti pregiati e antichi.

Oltre alla nostra protagonista, Julia, che racconta il suo presente, abbiamo i flashback che ci permettono di dare uno sguardo al passato, a quei ricordi dolorosi e dell'infanzia della protagonista, ma anche ad una storia ancora più antica, che racconta ciò che la tenuta di Wharton Park  nasconde tra le sue mura.

Lo stile narrativo è semplice, ma fluido e curato, scorrevolissimo. Ottimo l'intreccio che l'autrice architetta per questo romanzo in cui i fili del passato e quelli del presente si dispiegano poi, dandoci un quadro chiarissimo e completo della storia. Una storia davvero ben studiata, con un ambientazione descritta in modo vivido e realistico, come piace a me.

Se tutti i libri di Lucinda Riley sono belli e appassionanti  quanto questi primi due che ho letto, corro subito in libreria a recuperare gli altri!


Valutazione:
♥♥♥♥

Nessun commento:

Posta un commento

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)