Hunger Games - Il Canto della rivolta (movie)

Eccomi qui, a recensire Il canto della rivolta.
Avrei voluto ragionarci un po' su, ma nei prossimi giorni ho l'agenda fitta di impegni, perciò ho già programmato qualche post, e non volevo ritardare troppo questa recensione, così mi tolgo subito il pensiero!
Sono andata ieri al cinema, munita della mia collana della ghiandaia imitatrice (e appena ho un po' di tempo vi mostro i gadgets che ho vinto con il concorso di Radio Kiss Kiss), e con l'adrenalina a mille e l'ansia che probabilmente non avrei avuto nemmeno se avessi dovuto rifare la maturità. Ma si può?!
Titolo: Hunger Games - Il canto della rivolta prima parte
Regia: Francis Lawrence
Paese: Usa
Anno: 2014
Durata: 123 min.
Cast: Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Julianne Moore, Elizabeth Benks, Woody Harrelson, Stanley Tucci, Natalie Dormer, Philip Seymour Hoffman, Donald Suhterland, Sam Clafin, Jeffrey Wright, Jena Malone, Willow Shields

Sulla storia c'è poco da dire, se lo andrete a vedere è probabile che la conosciate benissimo, perchè ho notato che a differenza di altre serie -come Harry Potter, Il Signore degli anelli, Maze Runner (di cui io stessa non ho ancora letto il libro)- Hunger Games sembra essere seguito totalmente (o quasi) da lettori dei libri di Suzanne Collins. Mentre moltissimi hanno visto Harry Potter senza averne mai letto i libri (anche se per me è un sacrilegio), sembrano essere pochissimi quelli che si avvicinano a questa serie senza conoscere la storia della Collins.
« Mi chiamo Katniss Everdeen, ho 17 anni. Sono nata nel Distretto 12. Ho partecipato agli Hunger Games. Sono fuggita. Capitol City mi odia. »

Il film dura due orette, e non ci si ferma un attimo, non ci sono punti morti o scene inutili, è tutto perfettamente dosato e curato, Francis Lawrence non avrebbe potuto fare di meglio, e noi non avremmo potuto chiedere un regista migliore.

Il cambio di regia, dal primo film si è notato parecchio, perchè anche se Hunger Games è un film di tutto rispetto, "La ragazza di fuoco" e  questa prima parte de "Il canto della rivolta", sono l'esatta trasposizione cinematografica dei libri, anzi, hanno anche qualcosa in più. Nel primo film Jennifer Lawrence era una Katniss leggermente più distante da quella del libro, ma diretta da Francis, è diventata l'esatta incarnazione del personaggio, capace, con uno sguardo, di dar voce a ciò che la Katniss nel libro pensa. La sua è un interpretazione straordinaria, così vera, così sentita, così disperata che non le si può rimanere indifferenti. La vediamo andare in pezzi di fronte alle macerie del suo Distretto, la vediamo spaventata e stanca dalla guerra e dall'arma che, a malincuore è diventata. Ma la vediamo anche distrutta, dal dolore che vede negli occhi delle persone, quelle stesse persone che credono in lei, nella Ghiandaia Imitatrice.

Il film si interrompe esattamente nel punto in cui sospettavo, e non manca davvero nulla, ci sono tutte le scene salienti, e anche quelle aggiunte, che nel libro non ci sono, sono molto adeguate. Non mi sono mai chiesta "Ma che ci fa questa scena?", anzi ho pensato "E' geniale che l'abbiano inserita!". Ancora una volta, grazie Francis Lawrence!                      
La parte della canzone dell'albero degli impiccati, che nel libro non mi piaceva particolarmente, qui viene rappresentata in maniera molto toccante, come lo è anche il bombardamento al Distretto 13, che fa un certo effetto.
Che dire di Peeta? Sapevo già che nelle sue scene mi sarei sciolta e che i fazzoletti sarebbero serviti! Gale invece, mi rimane sempre abbastanza indifferente. In questo film Liam Haemsworth ha molto più spazio rispetto che negli altri (a discapito del mio povero Josh Hutcherson), ma non mi piace particolarmente il modo in cui interpreta Gale. E' un bellissimo ragazzo, non c'è dubbio, e nemmeno il Gale del libro mi ha mai fatto impazzire, ma trovo che lo interpreti in modo un po' troppo rigido, serio, avrei preferito che fosse un po' più spontaneo, soprattutto nelle scene con Katniss. Non so, sarà che io sono #TeamPeetaForever!
Mi è piaciuta tantissimo la scena del salvataggio di Peeta appunto, che nel libro ha solo un minimo accenno ovviamente, e anche le parti aggiunte con il Presidente Snow. Natalie Dormer è una Cressida convincente, anche se credo la si vedrà maggiormente nella seconda parte, e Julianne Moore è perfetta nei panni della Coin, calcolatrice, fredda, ma anche preparata a difendere la propria gente.
Ho apprezzato moltissimo l'idea di inserire il personaggio di Effie, di cui nel libro si sente la mancanza, avrei forse dato un po' più di spazio a Finnick o almeno al suo "discorso scabroso", che passa in secondo piano rispetto l'azione che avviene contemporaneamente al suo pass-pro.
Insomma, mi è piaciuto tutto, e tanto, tutti gli attori sono stati eccezionali, il lavoro nel complesso è grandioso, davvero.  Aspettare un anno  per la seconda parte sarà durissima, anche se per noi del fandom ha anche lati positivi (più apparizioni, più premiere, più interviste...).                               
Mi sono commossa (e sono pochissimi i film che riescono a farlo), mi sono emozionata, e ho già voglia di rivederlo!!! Andrei avanti all'infinito a parlarne, ma mi fermo qui!
Valutazione:
♥♥♥♥♥
E voi, siete già andati a vederlo? O avete in programma di guardarlo nei prossimi giorni?
Che ne pensate, vi è piaciuto? *_*

11 commenti:

  1. Eccomi ahahaha
    Bellissima recensione :D
    Ci troviamo completamente in accordo.Natalie Dormer mi è piaciuta molto,non vedo l'ora di vederla nella seconda parte del film <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia, aspettare un anno, sarà una tortura!!! xD

      Elimina
  2. Non vedo l'ora di andare a vederlo pure io!!!Spero di riuscire domani!!! *-*

    RispondiElimina
  3. Non l'ho ancoa visto e ci andrò ormai la prossima settimana ç___ç sono felice però che ti sia piaciuto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente piacerà anche a te, è davvero ben fatto :)

      Elimina
  4. Piaciuto anche a me!
    Concordo su Finnick, diamine, i segreti e la corda, se nel libro mettevano in secondo piano il salvataggio, Francis avrebbe potuto equiparare le due scene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, così tutti si sono concentrati molto sul salvataggio, e poco sulla sua scena, che invece era importante!

      Elimina
  5. Mi è piaciuto tantissimo *_*
    Ho adorato tantissimo la canzone "the hanging tree", è da sabato che non smetto di cantarla *-* mi ha davvero fatto venire i brividi.
    Gale a me come personaggio piace e mi piace anche come lo interpreta Liam xD magari sembra un po' rigido l'attore perché i rapporti tra Katniss e Gale sono cambiati tantissimo dal primo libro a ora..non saprei xD per me Liam è stato perfetto!
    Per quanto riguarda Natalie Dormer, a me non è piaciuto molto il ruolo che interpreta..mi è sembrato un personaggio insensibile xD Julienne Moore è davvero fantastica, mi è piaciuta tantissimo! Per non parlare degli altri attori..davvero fantastici, non ho parole!
    Avrei voluto anch'io più spazio per Finnick. Nel libro è evidentissimo che sta perdendo la testa per la mancanza di Annie, mentre nel film non si è notato pochissimo. E poi io lo volevo vedere in MUTANTE. Che cavolo çwç

    Unica cosa che mi ha delusa è che alla fine, quando sono spuntati i titoli di coda, ho avuto l'impressione di aver visto un film incompleto, senza finale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io non riesco a smettere di cantare la canzone *_*
      In effetti Cressida è stata parecchio insensibile quando continua ad incitare Katniss a recitare la scena, nonostante sia visibilmente a pezzi per Peeta!
      Cavolo, Finnick in mutande era proprio da vedere! ç_ç

      Elimina
  6. Sono d'accordo con te, tranne che io mi sono ritrovata a dire:"Ma che ci fa questa scena!" Sono contenta per Effie ma così non viene rappresentata lo scempio che hanno fatto quelli del distretto 13 con lo staff di Katniss.
    Finnick in mutande è un'altra scena persa, anche se io sono TeamPeeta.
    Sappi che quell'ultima immagine mi ha ucciso!

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)