Dreamcast #3

Dreamcast è una rubrica a cadenza casuale, che ho adottato, dal carinissimo blog di Alice, Stargazer's Tides.
In questa rubrica vi proporrò i volti degli attori che secondo me potrebbero impersonare bene i protagonisti di un libro che ho letto.

Nella terza puntata di Dreamcast, vi mostro quelli che per me, potrebbero essere gli attori giusti per interpretare i personaggi della trilogia di Libba Bray, Una grande e terribile bellezza (trovate la recensione del primo volume qua). Ogni scusa è buona, per parlare di questo libro, perchè non è una trilogia conosciutissima, rispetto alle altre, ma merita davvero, è una delle mie preferite e ne sono follemente innamorata. Vi lascio la trama, per chi non lo conoscesse, così chissà, magari ve ne innamorerete anche voi!

Titolo: Una grande e terribile bellezza
Autore: Libba Bray
Editore: Elliot
Collana: Scatti
Anno: 2008
Pagine: 454
Prezzo: 17,50


Trama:
Fine Ottocento. Alla morte della madre, la sedicenne Gemma Doyle, trascurata da un padre schiavo del laudano, lascia Bombay dove ha trascorso l'intera infanzia per un severo e cupo collegio femminile appena fuori Londra, la Spence Academy. Qui, dopo molti tentativi, riesce a entrare nell'esclusivo gruppo formato dalla potente Felicity, la vezzosa Pippi e l'imbranata Ann. Dopo il primo periodo di permanenza, costellato di noiose lezioni, rigida disciplina e soprattutto oscure visioni (nonché dalla presenza di Kartik, un giovane misterioso e seducente che l'ha seguita fin dall'India e l'avvisa di non dar retta ai sogni che la funestano), Gemma scopre un diario segreto che le svela l'esistenza dell'Ordine, una congrega di sole donne dedite alla magia e alla ricerca di universi paralleli dove tutto è possibile. Assieme alle amiche, e nonostante la ferma opposizione di Kartik e di altri a lui vicini, la ragazza è intenzionata a saperne di più, a ribellarsi alle regole che la vorrebbero studentessa modello, a raggiungere la grotta nascosta dove l'attende un destino imprevedibile e dove alcuni pressanti interrogativi troveranno finalmente un chiarimento.


Gemma Doyle
Per Gemma Dyole, la prima attrice che mi è venuta in mente, è Rechel Hurd Wood. Una caratteristica di questo personaggio, sono i capelli rossi, e questa attrice nel film "Profumo - Storia di un assassino", li ha proprio così, e oltretutto, in questo film, indossa anche gli abiti  tipici dell'epoca a cui Gemma è abituata! Secondo me  può incarnare alla perfezione l'adorabile Gemma, una ragazza dolce, ma molto caparbia e determinata ad ottenere ciò che vuole. Non che le cose siano facili e la strada sia spianata per lei, anzi, ma non demorde e non si arrende mai. E' proprio la sua testardaggine una delle caratteristiche che più mi piacciono di questo personaggio.

Ann Bradshaw
Ann è un personaggio molto particolare, non è la classica bella ragazza sicura di sè, che affascina tutti quelli che le stanno attorno, ma tutto il contrario.
È probabilmente il personaggio più insicuro che abbia mai trovato in un libro, sa quali sono i suoi limiti e non è intenzionata a cambiare le cose, nè migliorarsi. Se non ci fossero le sue amiche ad incoraggiarla, e a spingerla ad osare un po', ogni tanto, sarebbe di una noia mortale. 
Per Ann, ho pensato all'attrice Jennifer Stone.

Felicity
Lo so, sono un po' ripetitiva, avevo già scelto Sasha Pieterse in un'altra puntata di Dreamcast, ma che ci posso fare, non ho trovato nessun altro più azzeccato di lei per il ruolo.
Se devo essere sincera, la prima volta che ho letto la trilogia, avevo in qualche modo confuso i personaggi di Felicity e Pippi, ovvero mi immaginavo la prima bionda e l'altra mora, è stato un duro colpo cancellare l'immagine che mi ero creata di Felicity nella mia testa e doverne creare una nuova! Per fortuna Sasha è venuta in mio soccorso. Trovo eccezionale il modo in cui interpreta Alison in Pretty Little Liars, per questo ce la vedo benissimo nei panni di Felcity che, diciamocelo, quando vuole sa essere anche un po' stronza! Ma è forte, ribelle, desidera essere libera, desidera disperatamente sentirsi bene con se stessa anche se ilfardelli che si porta dietro pesano non poco. Quello di Felicity è un personaggio che mi piace moltissimo, lo trovo davvero sfaccettato, e a parte i momenti in cui si rivela un po' egoista (spesso, se si parla del bene di Pippi), la trovo anche un'amica sincera, disponibile, e molto protettiva nei confronti di quelli a cui vuole bene.


Pippi
Per Pippi, ho scelto l'attrice Natalie Dormer. Il personaggio di Pippi è un po' ambiguo, è come una medaglia dalle facce opposte, c'è la ragazza dolce, romantica, che sogna il grande amore, immensamente bella e invidiata, e quella che, proprio per la sua bellezza e il potere che sa di avere sugli altri, sa essere spesso crudele, egoista e vanitosa. Trovo che l'attrice abbia lo sguardo affilato che mi ricorda proprio questo personaggio, che si fa via via più determinato e feroce nel corso del romanzo.




Miss Moore
Per il ruolo di Miss Moore inizialmente avevo pensato a Zoey Deschanel, ma poi mi è venuto in mente che Miss Moore deve avere la stessa età della madre di Gemma, quindi Zoey è troppo giovane (ok che il cinema fa miracoli, ringiovanisce e invecchia a piacimento, però...), così poi ho scelto Jennifer Connolly. Miss Moore è una delle insegnanti delle ragazze, e se avete letto il romanzo, saprete bene che è un personaggio alquanto sfaccettato, e che tra i primo volume e il terzo, cambia radicalmente e diventa totalmente l'opposto di quella che era all'inizio.

Kartik
E' con immenso dolore, che vi comunico che, per il personaggio di Kartik non ho trovato nessuno di adatto, ç_ç
Adoro tantissimo Kartik, sarà per questo che ho fatto fatica a farmi venire in mente qualcuno anche solo lontanamente simile all'immagine che mi sono creata nella testa e piuttosto di scegliere qualcuno di sbagliato, preferisco lasciare un punto di domanda accanto a questo personaggio. Kartik è uno zingaro, è indiano, forte, coraggioso (dipende dalle situazioni, se si tratta di difendere Gemma, ok, ma quando si tratta di fare il primo passo...), agile, veloce e magrolino, e purtroppo non ho trovato nessuno che lo rappresentasse appieno. L'unico attore che vagamente (ma mooooolto vagamente) mi ricorda il Kartik che mi sono immaginata, è Avan Jorgia, ma non sono pienamente convinta.


2 commenti:

  1. Adoro rubriche del genere **
    Una grande e terribile bellezza non avrei mai pensato fosse un fantasy dal titolo e dalla cover..sono molto curiosa di leggerlo, la trama mi affascina *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io all'inizio pensavo fosse un fantasy, è stata una sorpresa!
      Ti garantisco che è molto bello, a me è piaciuto tantissimo *w*

      Elimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)