Doppia recensione: Cinder e Scarlet

Titolo: Cinder - Cronache Lunari
Autore: Marissa Meyer
Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Anno: 2012
Pagine: 394
Prezzo: 17,00

Trama:
Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole. Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni? Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato.

Era da un po' che questo libro mi perseguitava, da una parte ero curiosissima di leggerlo, perchè come molte di voi immagino, adoro i cartoni della Disney, e questo retelling di Cenerentola, mi incuriosiva parecchio, anche se non è mai stata la mia principessa preferita, lo ammetto! Aurora e Merida sono quelle che mi piacciono di più xD
Dall'altra, però, ero un po' scettica, nonostante le recensioni lette fossero tutte alquanto positive.
Nonostante i dubbi, però, ho deciso di dare una possibilità a questo libro, anche se, al primo tentativo, l'ho abbandonato dopo poche pagine, ma poi mi sono intestardita che dovevo assolutamente finirlo, e così ho fatto. Ultimamente ho preso la brutta abitudine di abbandonare spesso i libri che non mi stanno piacendo, cosa che prima non facevo mai, anche con le letture più detestabili. Devo assolutamente tornare sulla retta via e costringermi a finire anche quei libri che non mi stanno prendendo più di tanto!
Al secondo tentativo, insomma, sono riuscita a continuare e concludere la storia, e devo dire che non l'ho trovata male.
Mi è piaciuto, anche se dalla storia originale di Cenerentola, si discosta parecchio, e c'era anche da immaginarselo, visto quanto è futuristica questa storia. Cinder e la nostra famosa Cenerentola, sono accomunate da qualche dettaglio, si, ma per il resto sono abbastanza diverse.
Il libro mi è piaciuto, e sono contenta di essere riuscita a concluderlo, nonostante le premesse, ma credo comunque che mi aspettassi qualcosina in più, rispetto le recensioni super positive ed entusiasmanti lette al riguardo.
Lo stile della Meyer è scorrevole, lineare, semplice, il mondo creato dall'autrice è ben architettato, e abbastanza complesso, e proprio perchè così diverso da noi, e dalla storia originale, mi sarei soffermata maggiormente sulle descrizioni.
Ci sono eh, però io avrei approfondito maggiormente certi aspetti, perchè ho fatto un po' fatica a visualizzare Cinder, a riuscire ad immaginarmela, perchè i personaggi potevano essere caratterizzati meglio. 
Una narrazione in prima persona, sicuramente avrebbe giovato maggiormente, dando modo a noi lettori di capire meglio la protagonista, che rimane un po' un mistero.
Oltretutto, altra cosa che avrei affrontato diversamente, è il colpo di scena che c'è nella storia, e che facilmente si intuisce, molto prima che l'autrice si decida a svelarcelo, e oltre a quello, grandi sorprese non ce ne sono, quindi avrei creato maggiore suspance attorno a quello.
In conclusione, direi che è un romanzo carino, e l'idea di base è ottima, però si poteva fare qualcosina in più.
♥♥♥/ e mezzo

Titolo: Scarlet (Cinder #2)
Autore: Marissa Meyer
Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Anno: 2013
Pagine: 427
Prezzo: 17,00

Trama:
Anno 126, Terza Era. Androidi e umani popolano le strade di Nuova Pechino, sotto lo sguardo implacabile degli abitanti della Luna. Cinder, giovane cyborg e legittima erede al trono lunare, evade dalla prigione in cui è stata rinchiusa per partire alla volta di Parigi, alla ricerca della donna che in passato l'ha nascosta dalla malvagia Regina Levana. Il suo destino si intreccia a quello di Scarlet, giovane contadina francese costretta ad abbandonare la sua fattoria per ritrovare la nonna, scomparsa senza lasciare traccia. Insieme, con l'aiuto dell'ambiguo Wolf, esperto di combattimenti clandestini, e dell'affascinante cadetto Carswell Thorne, Scarlet e Cinder scopriranno di dover combattere un nemico comune: la Regina Levana, pronta a scatenare la guerra per indurre il principe Kai a sposarla e affermare la supremazia dei Lunari sulla Terra. Vigilata da una luna ostile e minacciosa, Scarlet, moderna Cappuccetto Rosso, dovrà attraversare una città insidiosa come il profondo del bosco, e scoprire se dietro il conturbante Wolf si nasconde un alleato... o un predatore.

Per come è terminato Cinder, ero curiosa di leggere questo secondo libro, così ne ho approfittato, trovandolo in biblioteca, per continuare subito questa serie.
In questo nuovo romanzo, entrano in scena nuovi personaggi, tra cui Scarlet, che sarebbe un po' la nostra cappuccetto rosso.
Devo dire che, questi nuovi personaggi, hanno giovato alla storia, perchè hanno creato più adrenalina e movimento alla trama. 
Scarlet, in particolar modo, mi è piaciuta molto, l'ho trovata una ragazza determinata, testarda e coraggiosa. Anche Cinder è più determinata e sicura di sèin questo libro, e l'autrice ci fornisce anche risposte soddisfacenti, e un approfondimento sulla sua infanzia.
La cosa che però, mi ha fatto storcere un po' il naso, è il fatto che per lei, Cinder, le cose si svolgano in modo fin troppo semplice. Considerato il fatto che TUTTI la stiano cercando, le avrei creato qualche problemino in più, per rendere la sua fuga più realistica, e soprattutto per creare maggiore suspance alla trama.
Il principe Kai, invece, che già nel primo libro non mi aveva fatto impazzire, qui è sicuramente meno presente, ma soprattutto, ancora più inutile. E' una marionetta nelle mani di Levana, anche lei con un ruolo abbastanza marginale rispetto il primo libro, ed è privo di coraggio e determinazione, insomma, come personaggio maschile non è un granchè, se devo essere sincera.
Anche qui, l'utilizzo della prima persona, avrebbe aiutato la storia, magari con un doppio punto di vista Cinder/Scarlet o Cinder/Kai, così forse sarei riuscita a capire ed apprezzare maggiormente il principe xD

Continuerò sicuramente questa serie, anche perchè nel prossimo libro dovrebbe entrare in scena Rapunzel, se non sbaglio, però ecco, mi aspettavo moooolto di più da questo retelling.

♥♥♥

5 commenti:

  1. Io devo leggerlo al più presto per poter dire la mia;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto di leggere la tua opinione allora :)

      Elimina
  2. Sono d'accordo con te, quasi al cento per cento: nel senso che a me il principe Kai è anche piaciuto... i problemi li ho avuti con Scarlett e Wolf, due personaggi che, personalmente, non ho mai potuto soffrire! XD
    Per il resto, direi che siamo sulla stessa lunghezza d'onda: l'idea è buona, la trama simpatica, ma nel complesso si poteva "osare" di più... molto di più! ;D

    RispondiElimina
  3. Hai ragione, doveva osare di più! Anche per le opinioni super positive che avevo letto au questa serie, mi aspettavo molto di più.

    RispondiElimina
  4. questa serie l'ho conosciuta da poco, e devo dire che mi incuriosisce tanto perché anche io, come te, amo le storie Disney. Cenerentola non è una delle mie preferite in effetti, e infatti vorrei aspettare Cress e Winter per iniziare la serie... Ci sono altri retelling che vorrei leggere prima (per ora ho acquistato solo La sirena meccanica anche se mi ispiravano tanto quelle sulla Bella e la Bestia) spero di leggerli presto :D

    RispondiElimina

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)