Traveller

Titolo: Traveller
Autore: Alexandra Bracken
Editore: Sperling & Kupfer
Anno: 2017
Pagine: 384
Prezzo: 18,90

Trama:
Etta Spencer non sapeva di essere una "viaggiatrice" fino al giorno in cui si è ritrovata a chilometri e secoli di distanza da casa sua. Ora, di nuovo sola, in un luogo e in un tempo a lei sconosciuti, derubata dell'unico oggetto in grado di proteggere la linea temporale e salvare sua madre, e lontana da Nicholas, il ragazzo che ama, deve fare i conti con una rivelazione tanto scioccante da mettere in discussione quello per cui lei ha combattuto fino ad ora, e cambiare per sempre il suo futuro. Un futuro che Nicholas è pronto a tutto pur di salvare. Devastato dalla scomparsa di Etta, sta infatti cercando disperatamente di rintracciarla, per aiutarla a risolvere insieme questo disastro, come era destino. Ma, mentre Etta e Nicholas continuano a cercarsi ai confini del tempo e del mondo, e i viaggiatori sono impegnati in una spietata battaglia per il potere, la posta in gioco si alza. Perché esiste qualcosa di ben più potente dell'astrolabio che tutti vorrebbero. Un potere antico e pericoloso che minaccia di sradicare del tutto la linea temporale...


Recensione:
Come sapete, su questa serie avevo aspettative non alte, altissime, ma il primo libro non mi aveva fatto impazzire (trovate la recensione qui).
Riponevo in Traveller la grande speranza che potesse essere migliore del primo libro, risollevando così una duologia che aveva tutte le premesse per essere una storia favolosa.
Per certi versi, questo libro è stato migliore nel primo, per esempio, ho apprezzato maggiormente i due protagonisti.
In Passenger avevo trovato il loro amore troppo troppo frettoloso, e anche troppo presente, nel senso che l'autrice sembrava essersi concentrata quasi unicamente su quello, dimenticando che l'argomento principale dovevano essere i viaggi nel tempo, e che in teoria, i suoi protagonisti, di tempo per confidarsi, parlare, dichiararsi...non ne avessero poi così tanto.
In questo libro invece, essendo loro due separati, cosa che in un qualsiasi altro romanzo probabilmente avrei detestato, ma che qui ho trovato positivo, mi ha fatto apprezzare maggiormente i due caratteri dei personaggi. Etta, ancora con qualche atteggiamento di superiorità, l'ho trovata comunque più simpatica e determinata, mentre Nicholas, che tutto sommato non mi era dispiaciuto quanto Etta nel primo libro, ha saputo valorizzarsi meglio, e non mi è dispiaciuto nemmeno l'approfondimento del suo rapporto con Sophie.
Oltretutto la parte romance, in generale, non mi è piaciuta, perchè non ho avvertito praticamente nulla. L'autrice ha creato questo amore tra Etta e Nicholas in modo troppo repentino, e non so, personalmente ho faticato ad avvertire dei veri sentimenti o emozioni tra loro.
Sebbene abbia apprezzato maggiormente determinate cose in questo libro, la questione "viaggi nel tempo", non mi è comunque piaciuta. Un po' difficile da comprendere, se non si è assolutamente concentrati, e spiegata un po' troppo superficialmente nel primo libro, anche qui non è stata affrontata nella maniera più curata possibile.
Avevo adorato la serie della Gier, Red, che narra dei viaggi nel tempo, proprio per l'accuratezza con cui l'autrice spediva i suoi protagonisti a viaggiare: abiti, trucco e parrucco, comportamenti da tenere, nozioni di storia da sapere...tutte cose fondamentali per viaggiar nel tempo senza dare nell'occhio e confondendosi con le persone e i luoghi dell'epoca e della città visitate. Tutte cose che qui mancano, e che avrei preferito l'autrice approfondisse.
Anche le città visitate, sono tante: New York, Cartagine, Pietrogrado, San Francisco, e ancora Londra, Damasco e altre nel primo libro, se ci fosse stato un buon lavoro descrittivo, come piace a me, con l'ambiente raccontato in modo minuzioso, particolareggiato, in modo da far viaggiar con gli occhi i lettori, questa serie avrebbe senza dubbio avuto tutto un altro valore.

Insomma, le premesse per una storia con i fiocchi c'erano tutte, viaggi nel tempo, tante destinazione da scoprire, una corsa contro il tempo, un amore proibito, peccato che le premesse, siano rimaste tali, senza essere sviluppate completamente.

Valutazione:
♥♥/ e mezzo

0 commenti:

Posta un commento

Cari viaggiatori,
lasciate pure un segno del vostro passaggio se vi va,
sono sempre felice di scoprire i vostri pensieri :)